rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Zaia: «Il virus continua a picchiare. Bloccato un altro lotto di vaccini AstraZeneca»

La partita del siero anglo-svedese è arrivata anche nel territorio di Ulss 3 e 4. «Spero si faccia chiarezza presto, - ha detto Zaia - non possiamo tener fermi 20mila vaccini»

«Stiamo vivendo un momento tragico. Forse non si percepisce in Veneto, perché la pressione ospedaliera anche se sta crescendo è ancora nei limiti, ma in altre Regioni la situazione è insostenibile». Con queste parole il presidente Luca Zaia ha introdotto il punto stampa di oggi dalla sede della protezione civile di Marghera. Osservata speciale è la saturazione dei posti in ospedale. Se la situazione è ancora sotto controllo, il governatore lo ha ribadito: «Oltre ad un certo limite non possiamo arrivare».

AstraZeneca sospeso in tutta Italia. La Regione: «I vaccini già programmati saranno fatti con Pfizer e Moderna»

In base all'ultimo bollettino di Azienda Zero nei presidi veneti ci sono attualmente 202 pazienti covid ricoverati in terapia intensiva, a cui se ne aggiungono altri 285 non covid, per un totale di 487. «Una decina di giorni fa avevamo 88 pazienti in rianimazione, - ha sottolineato Zaia - i numeri parlano chiaro. Il totale oggi è molto vicino a 500».

Bloccato anche in Veneto un nuovo lotto di AstraZeneca

Zaia ha spiegato anche che i Nas dei carabinieri, in via precauzionale, hanno bloccato un altro lotto di vaccini AstraZeneca (ABV5811), già sospeso ieri dalla Regione Piemonte per fare chiarezza a seguito della morte di un docente. Della partita, pervenuta anche nelle aziende sanitarie Ulss 3 e 4, sono state somministrate 20.300 dosi in Regione, su un totale di 41mila. «Spero si faccia chiarezza immediata sulla situazione, - ha detto Zaia - perché abbiamo ferme più di 20mila dosi e così la campagna vaccinale va a rallentatore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Il virus continua a picchiare. Bloccato un altro lotto di vaccini AstraZeneca»

VeneziaToday è in caricamento