Cronaca

Zaia: «Non ho parole, abbiamo la colpa di cercare vaccini in autonomia?»

Il governatore veneto è intervenuto oggi in merito alle interlocuzioni della Regione per procurarsi dosi di vaccino per vie traverse

Continuano le interlocuzioni del Veneto per l'acquisto dei vaccini. «Abbiamo avuto proposte per quelli russi e cinesi, le abbiamo ricevute e messe da parte. Non so quale sia lo stato dell'arte a livello nazionale, ma di proposte ce sono state fatte molte. Per il momento il dottor Flor ha approfondito la questione con due aziende, da parte di una, in particolare, siamo in attesa di formulazione scritta della proposta. Noi battiamo ogni strada perseguibile, ma assicuro che continueremo nell'ossessivo rispetto delle norme e della legalità». Con queste parole il presidente della Regione Luca Zaia, nel corso del punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera, è intervenuto in merito ai possibili approvigionamenti di vaccini per vie traverse.

Per quanto riguarda le polemiche sul prezzo di un eventuale acquisto e sull'opportunità dell'operazione, Zaia ha sottolineato che non si tratta di una fuga in avanti. «Siamo senza vaccini, - ha detto Zaia - e i cittadini veneti sono disperati. Non ha alcun senso, abbiamo la colpa di esserci preoccupati di andare a trovare i vaccini. Abbiamo gli anziani che ci chiamano piangendo, non sto scherzando».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Non ho parole, abbiamo la colpa di cercare vaccini in autonomia?»

VeneziaToday è in caricamento