Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Marghera

Zaia e Donazzan soddisfatti dell'incontro con Eni: "Porto Marghera è una priorità"

"Siamo stati rassicurati sulla centralità del polo chimico-industriale", spiegano. Secondo i rappresentanti dell'azienda investimenti e occupazione saranno salvaguardati

Gli investimenti su Porto Marghera ci saranno, perché si tratta a tutt'oggi di un'area centrale a livello industriale. È ciò che emrge dall'incontro di martedì tra il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, l’assessore al Lavoro Elena Donazzan, i rappresentanti dell’Eni e i vertici della società Versalis, con l’amministratore delegato Daniele Ferrari. Tema del tavolo erano, appunto, le prospettive industriali e occupazionali del sito di Porto Marghera.

“Siamo stati rassicurati riguardo alla centralità di Porto Marghera – ha detto il presidente Zaia – rispetto sia agli investimenti, sia alla salvaguardia dell’occupazione. Inoltre, forse per la prima volta, ci è stata presentata una visione strategica, attraverso la quale possiamo affermare di essere alla vigilia di un importante punto di svolta nella storia del polo chimico veneto, che conferma la vocazione industriale e manifatturiera della nostra regione e intende proseguire sulla strada degli investimenti e dell’occupazione, a partire dalla chimica verde”.

“Come Regione Veneto – ha aggiunto l’assessore Donazzan – abbiamo sempre messo al primo posto, in questi mesi di confronto con il Governo, l’azienda e le parti sociali, la necessità di garantire continuità e sviluppo al settore della chimica industriale tradizionale e green nella nostra regione e nel nord Italia”. “Il nostro prossimo obiettivo – ha concluso il presidente Zaia - è ottenere in tempi rapidi certezze sulla conclusione delle operazioni societarie che riguardano Eni e Versalis”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia e Donazzan soddisfatti dell'incontro con Eni: "Porto Marghera è una priorità"

VeneziaToday è in caricamento