menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zaia non nasconde la preoccupazione per le varianti del virus: «Potrebbero far precipitare la situazione»

Il governatore ha rinnovato l'appello ai veneti di rispettare le norme per convivere in sicurezza con il covid

I dati in Veneto continuano ad essere positivi da 45 giorni, ma il virus continua a circolare e il livello di allerta è sempre massimo. Come spiegato oggi dal presidente della Regione Luca Zaia nel corso del punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera, «ci siamo dati come limite fine febbraio per fare un bilancio, perché le vere aperture le abbiamo effettivamente avute da inizio febbraio e questa è la misura per capire quanto siamo stati bravi. Per ora i ricoveri non stanno aumentando, anzi diminuiscono, ma siamo molto preoccupati per il tema delle varianti, che potrebbero portare una rapida precipitazione dell'attuale situazione sanitaria».

«Sulla presenza della variante inglese - ha spiegato il governatore - siamo stati i primi a sollevare questo problema ancora a Natale, e adesso delle varianti si discute in tutto il mondo. E allora, se davvero la variante inglese è più aggressiva per qualità e quantità dell'infezione potremmo avere tante turbolenze in volo». Il governatore ha ribadito i test a tappeto nelle scuole superiori, mentre dall'anno prossimo l'obiettivo è quello di puntare sull'autosomministrazione guidata dei test anti covid degli studenti. «Per questo - ha spiegato - abbiamo richiesto la validazione del test fai da te a Roma contestualmente a quanto fatto da una grossa multinazionale».

Prudenza sul fronte scuola

Come già sottolineato ieri in conferenza stampa, l'incertezza sull'andamento delle curve epidemiologiche spinge a procedere con prudenza sulla scuola. «La didattica a distanza rimarrà al 50% almeno fino al 5 marzo. - ha sottolineato Zaia - Io avrei proseguito anche di più, ma il 5 marzo scade il Dpcm attualmente in vigore, e vediamo quali decisioni saranno prese, sperando che le misure siano comunicato con il necessario anticipo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento