Stasera si decide sulle fasce. Zaia: «Pressione in area critica, ma situazione come 7 giorni fa»

Il governatore ha spiegato in conferenza stampa che la macchina della Sanità funziona come dovrebbe. C'è attesa per capire se il Veneto rimarrà giallo o passerà in area arancione

Entro questa sera l'Istituto superiore di sanità (Iss) si pronuncerà sull'eventuale passaggio di alcune Regioni d'italia in altre aree covid. Lo stesso Veneto, attualmente in area gialla, è a rischio di passaggio in quella arancione. Anche oggi, dalla sede della protezione civile di Marghera, il presidente della Regione Luca Zaia ha confermato che la situazione, nel nostro territorio, è di fatto del tutto similare a quella dello scorso venerdì. «Per noi, per i numeri che abbiamo - ha detto - la sensazione che abbiamo è che non è cambiato nulla rispetto a 7 giorni fa, la certezza è che la macchina della Sanità sta funzionando bene».

Minor turnover in terapia intensiva

Il governatore ha spiegato che comincia ad esserci una pressione maggiore sulle terapie intensive, specie nelle aree di Treviso e Verona, ma la tenuta ospedaliera è certa, se rapportata ai ricoveri in area non critica anche di pazienti non-Covid. «Se c'è un dato da evidenziare ,- ha aggiunto - è che la presa in carico in area critica ha ricominciato ad interessare in particolar modo i pazienti over 70, con la conseguente difficoltà nell'avere un turnover di carico-scarico in terapia intensiva». Questo perché per i più anziani la permanenza in rianimazione è più lunga rispetto ad un paziente più giovane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento