Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Covid hospital quasi saturi, Zaia: «Si va verso restrizioni graduali sulle attività sanitarie»

L'annuncio del governatore durante la conferenza stampa di oggi. I ricoveri sono simili a quelli dello scorso marzo, ma ci sono comunque 60 pazienti in meno in terapia intensiva

I covid hospital veneti sono quasi saturi, di conseguenza si va verso una graduale restrizione delle attività sanitarie e ospedaliere. L'annuncio è stato dato oggi dal presidente della Regione Luca Zaia, nel corso del consueto punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera.

Lo scenario, come spiegato dal governatore, è distante da quello di marzo 2020, per quanto le persone ricoverate siano circa le stesse (ma con un totale di 60 pazienti in terapie intensive in meno). «Ad ogni modo, - ha sottolineato Zaia - garantiremo tutte le attività essenziali, come la natalità». La riduzione non sarà immediata, ma graduale, anche sulla base dell'andamento dell'epidemia e dei nuovi ricoveri.

Articolo in aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid hospital quasi saturi, Zaia: «Si va verso restrizioni graduali sulle attività sanitarie»

VeneziaToday è in caricamento