Cronaca

Covid. Zaia: «I ventenni più colpiti. In terapia intensiva 16 persone, 15 non sono vaccinate»

L'unico vaccinato, un 54enne, aveva ricevuto una sola somministrazione

«Stanno crescendo i contagi, è innegabile, e il virus ha una sua evoluzione pressoché costante. La settimana scorsa avevamo registrato una giornata con 45 contagiati, oggi sono più di 680». Sono queste le prime parole del governatore Luca Zaia, nel corso del punto stampa di oggi dalla sede della protezione civile di Marghera. «La curva di contagio crescerà ancora. - ha aggiunto - Il dato rilevante è che le classi d'età più contagiate sono quelle dei ragazzi tra i 17 e i 22 anni. Si tratta di casi nella quasi totalità asintomatici, ma il rischio è che proprio questi asintomatici incrocino un genitore o un nonno non vaccinato over 50». Sul fronte dei ricoveri, ad oggi ci sono 16 pazienti in terapia intensiva negli ospedali veneti, dei quali 15 non vaccinati e uno, un uomo di 54 anni, con una sola dose somministrata. 

Da qui a inizio settembre sono disponibili più di 200mila appuntamenti per prime dosi. Il governatore ha anche annunciato che domani mattina, ad Auronzo di Cadore, la Regione Veneto vaccinerà tutta la squadra di calcio della Lazio. L'accordo con il presidente romano Claudio Lotito è stato trovato in mattinata. Di seguito, le percentuali di veneti vaccinati per fasce d'età:

  • over 80: 99%
  • over 70: 90%
  • over 60: 85%
  • over 50: 76%
  • over 40: 66%
  • over 30: 59%
  • over 20: 63%
  • 12-19 anni: 39%
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid. Zaia: «I ventenni più colpiti. In terapia intensiva 16 persone, 15 non sono vaccinate»

VeneziaToday è in caricamento