Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Zaia risponde alle accuse di Burlando: "Parla senza cognizione"

Continua a far discutere la questione relativa al finanziamento per il porto offshore davanti la laguna veneziana, che ha fatto tanto arrabbiare i liguri

"Spiace che il presidente Burlando, di cui stimo l'impegno e la preparazione, intervenga sui fondi destinati alla portualità veneziana, probabilmente senza cognizione di causa". Lo sottolinea il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, rispondendo al collega della Liguria in merito ai fondi per il Porto di Venezia.

 

"Come da più parti abbiamo avuto modo di spiegare e motivare - aggiunge Zaia - si tratta di risorse in partenza destinate all'offshore veneziano, in quanto derivate dai fondi destinati al Mose. Come ampiamente raccontato ai media e all'opinione pubblica, sono fondi che non devono essere messi in discussione in quanto alla destinazione, né oggi né mai".

 

"Io credo che quando Burlando parla di serietà del sistema Paese va preso sul serio - rileva Zaia -: non basta alzare un po' di caciara, come stanno facendo esponenti della portualità genovese per sollevare polveroni e fare confusione. Basta, appunto, leggere le carte". "In quanto alle lobby parlamentari - prosegue il presidente del Veneto - ha ancora ragione Burlando a segnalarne la presenza, quindi farà bene a richiamare le sue truppe che corrono il rischio di fargli fare la figura del cattivo amministratore".

 

"Le risorse di Venezia - conclude Zaia - spettano a Venezia e bene farebbe Genova a sostenerne la legittimità, ponendo così fine a quell'inizio di combattimento fra rane che non può che gettare discredito su tutte le istituzioni all'ombra della Lanterna".

(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia risponde alle accuse di Burlando: "Parla senza cognizione"

VeneziaToday è in caricamento