Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Tamponi a pagamento, Zaia: «Non possiamo più garantire accesso libero per tutti»

Boom di prenotazioni dopo l'entrata in vigore del green pass obbligatorio. «Impossibile fare più di 50mila test al giorno». In farmacia prezzi calmierati a 8 e 15 euro, rispettivamente per minori e maggiorenni

«Non possiamo più garantire l'accesso diretto ai tamponi, altrimenti il sistema va in crash. Non possiamo pensare di fare più di 50mila tamponi al giorno». Lo ha detto oggi il presidente della Regione Luca Zaia, nel corso di un punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera. Una decisione che segue il boom di richieste dei cittadini non vaccinati per godere, per almeno 48 ore, del green pass. Da domani, quindi, non sarà più possibile presentarsi nei punti covid e richiedere liberamente il tampone gratuito.

Costo tamponi in farmacia

Saranno comunque previsti dei prezzi calmierati per sottoporsi al test nelle farmacie che hanno aderito al protoccolo nazionale, che attualmente forniscono il tampone a 22 euro. Per ragazzi dai 12 anni costeranno 8 euro, per tutti i cittadini maggiorenni, invece, 15. Saranno istituiti anche dei punti tamponi alternativi, dove si potrà pagare tramite Pos.

Il tampone sarà quindi a pagamento per motivi legati a viaggi di piacere e di lavoro e ragioni di natura personale (come ottenimento del green pass). Continuerà ad essere invece gratuito per:

  • tutte le persone che presentano sintomi o hanno motivazione clinica
  • pazienti che accedono al pronto soccorso
  • operatori delle strutture sanitarie
  • ospiti e visitatori delle strutture socio-sanitarie del territorio
  • operatori, familiari e caregiver coinvolti nell'assistenza di disabili
  • persone escluse dalla campagna di vaccinazione o dotate di esonero
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi a pagamento, Zaia: «Non possiamo più garantire accesso libero per tutti»

VeneziaToday è in caricamento