Cronaca

Zaia: «Col via libera a AstraZeneca, chiudiamo la partita delle vaccinazioni entro giugno»

Il 29 gennaio l'Ema si esprimerà sul vaccino di Oxford. Con tre vaccini approvati, si arriverebbe ad avere 91 milioni di dosi nei prossimi mesi per l'Italia

Il 29 gennaio l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) si eprimerà sui vaccini AstraZeneca: se ci fosse la validazione, come spiegato dal presidente Luca Zaia nel corso del punto stampa di oggi dalla sede della protezione civile di Venezia, «potremmo chiudere la partita delle vaccinazioni in Veneto entro giugno». La potenzia di fuoco, infatti, aumenterebbe in modo esponenziale e per l'Italia potrebbero arrivare un totale di 91 milioni di dosi di vaccini (delle tre case farmaceutiche) nei prossimi mesi.

Inevitabile l'accenno anche al nuovo Dpcm, dopo l'ennesima riunione tra presidenti di Regioni e Governo. «Ad oggi l'indice Rt in Veneto oscilla tra 0.95 e 0.96, - ha detto Zaia - dovremmo essere in zona gialla ma visto il Governo ci considera ad alto rischio saremo ancora arancioni. Gli spostamenti tra Comuni restano vietati». Il governatore ha spiegato di non aver letto ancora il testo ufficiale del nuovo decreto, ma di essersi espresso alla pari dei suoi colleghi contrario alla limitazione alle 18 dell'asporto per bar e ristoranti, lasciandolo alle 22 com'è oggi. Poi un appunto sullo spostamento tra Regioni: «Saranno vietati per ora fino al 15 febbraio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Col via libera a AstraZeneca, chiudiamo la partita delle vaccinazioni entro giugno»

VeneziaToday è in caricamento