Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

L'Rt cresce ma Veneto in zona gialla anche nelle prossime settimane. Zaia: «Siamo a rischio basso»

L'indice di contagio si riferisce a 14 giorni fa, e le proiezioni danno il valore in calo, come specificato dal governatore

L'Rt in Veneto è in crescita, passato da 0.86 della scorsa settimana a 0.95. Si tratta di un valore che garantisce la zona gialla e che non causa preoccupazioni per le prossime settimane. Il presidente Luca Zaia, nel corso del punto stampa dalla protezione civile di Marghera, ha spiegato che «anche se andasse a 1, non dovremmo andare in zona arancione perché siamo in uno scenario a rischio basso». La nostra Regione, quindi, rimarrà gialla la prossima settimana e, quasi sicuramente, anche in quelle successive.

In proiezione Rt in discesa

Ad eccezione dell'indice di contagio, ad ogni modo, tutti i parametri sono più che positivi. L'incidenza ogni 100mila abitanti è scesa a 97, e l'occupazione ospedaliera in area non critica e terapia intensiva al 15% (con soglia critica rispettivamente del 40 e 30%). A questo si aggiungono le proiezioni regionali: «Abbiamo una previsione di abbassamento dell'Rt, - ha sottolineato Zaia - quello di oggi si riferisce a 14 giorni fa», e ha poi aggiunto: «Dobbiamo scavallare il 20 maggio, quando abbiamo chiuso il mese poi si ipotizza che tra vaccino e cambio delle temperature il virus qualche spallata se la prende».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Rt cresce ma Veneto in zona gialla anche nelle prossime settimane. Zaia: «Siamo a rischio basso»

VeneziaToday è in caricamento