Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

Il presidente della Regione è tornato a parlare del focolaio alla Croce rossa di via Levantina

Polizia all'esterno della Croce rossa

Il presidente della Regione Luca Zaia, a margine della presentazione dei campionati italiani 2020 di ciclismo di oggi, è tornato sulla vicenda del focolaio nel centro di accoglienza alla Croce rossa di Jesolo. «Si tratta di una vicenda incomprensibile. - ha detto - La gestione della Croce rossa, per noi, doveva essere una garanzia. Abbiamo scoperto il focolaio solo perché un ospite doveva subire un'operazione e abbiamo trovato tutti quei positivi. Questo significa che la gestione non è stata certamente fatta in maniera consona».

Zaia: «Strutture anacronistiche»

«I centri di accoglienza come quello di Jesolo - ha proseguito Zaia - sono strutture anacronistiche dal punto di vista sanitario e un'aggregazione di questo tipo non è in linea con le norme anti-covid. È inutile chiedere se devono esistere queste strutture, in questo caso si sono dimostrate un danno».

Il centro sarà svuotato

Le dichiarazioni di Zaia hanno fatto seguito anche a quelle del prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto, che ha disposto lo svuotamento della struttura per mancanza di idoneità. Resta da capire comunque dove saranno reindirizzati i migranti: da una parte mancano le strutture adeguate nel territorio veneto, dall'altro bisogna fare i conti con la diffusa ostilità da parte dei sindaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento