Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

Il presidente della Regione è tornato a parlare del focolaio alla Croce rossa di via Levantina

Polizia all'esterno della Croce rossa

Il presidente della Regione Luca Zaia, a margine della presentazione dei campionati italiani 2020 di ciclismo di oggi, è tornato sulla vicenda del focolaio nel centro di accoglienza alla Croce rossa di Jesolo. «Si tratta di una vicenda incomprensibile. - ha detto - La gestione della Croce rossa, per noi, doveva essere una garanzia. Abbiamo scoperto il focolaio solo perché un ospite doveva subire un'operazione e abbiamo trovato tutti quei positivi. Questo significa che la gestione non è stata certamente fatta in maniera consona».

Zaia: «Strutture anacronistiche»

«I centri di accoglienza come quello di Jesolo - ha proseguito Zaia - sono strutture anacronistiche dal punto di vista sanitario e un'aggregazione di questo tipo non è in linea con le norme anti-covid. È inutile chiedere se devono esistere queste strutture, in questo caso si sono dimostrate un danno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il centro sarà svuotato

Le dichiarazioni di Zaia hanno fatto seguito anche a quelle del prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto, che ha disposto lo svuotamento della struttura per mancanza di idoneità. Resta da capire comunque dove saranno reindirizzati i migranti: da una parte mancano le strutture adeguate nel territorio veneto, dall'altro bisogna fare i conti con la diffusa ostilità da parte dei sindaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento