menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domani la cabina di regia, Zaia: «Siamo ai limiti della zona arancione»

Gli aggiornamenti dal punto stampa del presidente della Regione

«Le proiezioni dicono che abbiamo un Rt ai limiti della zona arancione. L'incidenza è intorno ai 250 contagi per 100mila abitanti e la legge prevede che per l'arancione questi parametri devono essere sotto soglia: stiamo aspettando con ansia l'attribuzione che verrà data dall'Istituto superiore della sanità»: così stamattina il presidente del Veneto Luca Zaia, nel corso del consueto punto stampa, ha riassunto la situazione del contagio a livello regionale. Auspicando un ritorno in zona arancione che potrebbe arrivare dalla decisione della cabina di regia di domani tra ministero, Iss e Cts.

Detto questo, «dobbiamo venirne fuori velocemente - ha proseguito - e la soluzione è vaccinare. Oggi va al comitato tecnico scientifico regionale il nuovo piano di sanità pubblica che prevede un piano di restrizioni graduali nella sanità in base alla pressione ospedaliera. Nel frattempo, aver vaccinato tutti i dipendenti della sanità permette di non avere più cluster negli ospedali». «Ad oggi - ha riepilogato - nel Veneto abbiamo fatto 685mila vaccini, di cui 23mila nelle ultime 24 ore. Si sta crescendo, non senza difficoltà, e stiamo schierando tutti, compresi i medici di base». A proposito dei vaccini, una precisazione: se un ultraottantenne non autosufficiente viene accompagnato da un caregiver over 65 (convivente, ha sottolineato Zaia), le Ulss hanno l'indicazione di vaccinare anche l'accompagnatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento