Cronaca

Zaia: «Non presento ordinanze contro gli assembramenti, investo sui cittadini»

Il governatore è tornato a chiedere responsabilità a tutti i veneti: «La responsabilità individuale è fondamentale per non tornare indietro»

«Da oggi entriamo in uno scenario diverso, nel quale pesa molto la responsabilità individuale. Prima era compensata da misure, ora la preoccupazione è grande. Ho visto delle immagini di assembramenti nelle città, dico ai cittadini di darci una mano e di fare un lavoro di comunità. In una settimana si può passare tranquillamente in zona arancione. Io oggi non presento nessuna ordinanza contro gli assembramenti, come quelle che firmato in passato, voglio investire sulla fiducia nei cittadini». Con queste parole il presidente della Regione Luca Zaia ha commentato il primo giorno di zona gialla per il Veneto.

Novità sul fronte dei vaccini

Il governatore ha fatto anche il punto sulla campagna vaccinale, introducendo una novità. I rappresentanti delle forze dell'ordine, insegnanti, dipendenti di supermercati e dei servizi essenziali potranno infatti vaccinarsi con il siero AstraZeneca tra il 15 e il 20 febbraio. Per quanto riguarda invece le vaccinazioni di over 75 e 80 non proseguiranno in parallelo, con la priorità che sarà data agli ultraottantenni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Non presento ordinanze contro gli assembramenti, investo sui cittadini»

VeneziaToday è in caricamento