menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Fumo" al Parco Bissuola, nel giro anche i ragazzini delle medie

Ormai la zona è diventata un punto di riferimento per tutti i giovanissimi mestrini. I pusher sono africani o dell'est, i clienti sempre in aumento

Si parla soprattutto di marijuana, ma tra quelle giovani mani passano anche hashish e pastiglie di ecstasy. Il Parco Bissuola è ormai diventato uno dei principali punti di riferimento per lo spaccio delle droghe leggere in città, come riporta il Gazzettino sono più di cento (tra clienti e spacciatori) i ragazzini che si danno appuntamento nel polmone verde mestrino. Molti girano in bicicletta, perché non hanno nemmeno l’età per il motorino.

Da una parte ci sarebbero gli spacciatori africani che prediligono la zona vicino al centro civico, dall’altra ci sono i pusher dell’Est dentro il roseto. In mezzo, a consumare quelle droghe, moltissimi giovanissimi. Spesso italiani, spesso proprio mestrini. Si parla anche di ragazzini di terza media, già ben inseriti in questo florido mercato illegale. I genitori sono preoccupati, la voce in città si è sparsa eccome ma pare che il bacino di clientela si stia ampliando pericolosamente.

Molti di questi “scambi” avvengono a cielo aperto e alla luce del sole, approfittando dell’assenza di controlli. I prezzi sono bassissimi, gli acquirenti crescono giorno dopo giorno. E i pusher hanno le proprie sentinelle, quelle che vigilano e danno l’allarme nel caso si avvicini qualcuno che possa incastrarli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento