rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

Il Porto sorride: bilancio 2012 chiuso con avanzo di 13,6 milioni

Il Comitato portuale ha approvato il consuntivo. Nei primi tre mesi del nuovo anno i traffici della merce sono in aumento dell'1,2%

Il Comitato portuale ha approvato il bilancio consuntivo 2012 dell'Autorità portuale di Venezia, che è stato chiuso con un avanzo di amministrazione di 13,6 milioni di euro. "Nel 2012 - afferma una nota - gli investimenti in immobili, opere ed escavi sono stati di 48,8 milioni di euro, raddoppiati rispetto al 2011, e finanziati dalla società grazie a risorse proprie (avanzi di parte corrente e degli esercizi precedenti per 37,6 milioni di euro), al fondo perequativo assegnato dal Ministero (5,5 milioni) e al ricorso a programmi europei con un co-finanziamento complessivo di 2,6 milioni di euro".

Negli ultimi 10 anni l'Autorità portuale di Venezia ha investito un totale di 494 milioni di euro, portando a termine opere di escavo dei canali portuali (investimento complessivo pari a 210 milioni di euro) e di potenziamento delle infrastrutture esistenti, o creando nuove opere funzionali allo scalo (284 milioni di euro).

"Dal 2008 al 2012 - continua la nota - sono stati in particolare investiti 286 milioni di euro (per banchine, viabilità, collegamenti ferroviari e potenziamento banchine) a fronte di una entrata da canoni demaniali (per lo stesso periodo) pari a 94,2 milioni di euro. Gli investimenti hanno riguardato tutti i terminal e le aree comuni nell'isola portuale, tra questi: la ristrutturazione del varco doganale e della relativa viabilita in via dell'Azoto (6,7 mln) e l'ampliamento del parco ferroviario di Marghera (11,3 mln)". Nel primo trimestre del 2013 i traffici nel porto di Venezia sono cresciuti dell'1,2%, con un aumento di settantamila tonnellate di merce movimentata. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Porto sorride: bilancio 2012 chiuso con avanzo di 13,6 milioni

VeneziaToday è in caricamento