Mercoledì, 16 Giugno 2021
Economia

Sì unanime della conferenza dei sindaci al bilancio

Venerdì l'approvazione. Il sindaco metropolitano Brugnaro: «Sul tema della pandemia, su quello della riapertura delle scuole e la destinazione del Recovery fund, vorrei confrontarmi fin da gennaio»

Conferenza dei sindaci

La conferenza dei Sindaci ha promosso all’unanimità, venerdì, il bilancio della Città metropolitana, approvando l’accordo per lo sviluppo della digitalizzazione dei Comuni del territorio. I primi cittadini riuniti in videoconferenza hanno dato parere al bilancio di previsione e al Dup (Documento unico di programmazione) 2021-2023 già approvato nell’ultima seduta del Consiglio metropolitano.

La fotografia delle risorse di cui dispone la Città metropolitana dice che ammontano a circa 179 milioni di euro ma, la cosa più importante, è che più del 30% (ben 54 milioni di euro ) saranno destinati a investimenti pubblici. In equilibrio anche la spesa corrente pari a +4,4 mln di euro. Il 2020 chiuderà con un avanzo di amministrazione di 51 mila euro e gli investimenti pubblici previsti in costante aumento (erano 34 del 2018 e circa 14 del 2017 e 2016. Son previsti 13 milioni per edilizia scolastica 11 per viabilità, 19 per bando periferie, e 9 circa per il trasporto pubblico locale.

Un’altra delibera votata all’unanimità prevede la sottoscrizione da parte di 22 comuni di un accordo con la Città metropolitana per affidare a Venis con uno sviluppo triennale e grazie ad un finanziamento regionale di 1.900.000 euro, la razionalizzazione delle infrastrutture digitali, la messa a norma e in sicurezza dei server e l’erogazione di servizi digitali al cittadino sul modello del portale Dime già utilizzato dal Comune di Venezia. In valutazione la cessione del 49% della società Brusutti e del Caf Interregionale. Per le altre società partecipate è previsto un mantenimento delle quote attuali. Le società sono quelle a partecipazione diretta: San Servolo srl, Atvo spa, Actv spa, Venis spa, Veneto Strade spa, Fap Autorservizi, Portogruaro Interporto spa, Mobilità di Marca spa.

«Il risultato di questo bilancio è anche frutto della collaborazione che voi sindaci fornite ai nostri dirigenti e tecnici della Città metropolitana - ha commentato il sindaco Brugnaro - Sul tema della pandemia, su quello della riapertura delle scuole ma anche e soprattutto sulla crescita della digitalizzazione dei Comuni e delle scuole e la destinazione del Recovery fund vorrei confrontarmi fin da gennaio». Un’altra delibera, anche in questo caso votata all’unanimità, prevede la sottoscrizione da parte di 22 comuni di un accordo con la Città metropolitana per affidare a Venis con uno sviluppo triennale e grazie ad un finanziamento regionale di 1.900.000 euro, la razionalizzazione delle infrastrutture digitali, la messa a norma e in sicurezza dei server e l’erogazione di servizi digitali al cittadino sul modello del portale Dime già utilizzato dal Comune di Venezia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì unanime della conferenza dei sindaci al bilancio

VeneziaToday è in caricamento