Lavoratori portuali: «Sostegno dall'Autorità con i fondi per gli investimenti»

Operatori della compagnia Serviport di Chioggia: «La mancata approvazione del rendiconto 2019 toglie risorse e aggrava la situazione»

Porto di Chioggia, archivio

Ci dovrà essere un nuovo esame del bilancio del porto a giorni. Forse una commissione, per approfondire la mancata approvazione del rendiconto finanziario 2019 che ha avuto l'ok giovedì scorso solo dal presidente dell'Autorità di sistema portuale Pino Musolino nel comitato di gestione. Hanno votato contro il componente della Città Metropolitana Fabrizio Giri e la rappresentante della Regione Veneto Maria Rosaria Campitelli. Ma così le cose sono precipitate per i lavoratori portuali. L'Autorità, in queste condizioni, non è in grado di integrare le mancate entrate degli operatori, come avrebbe fatto in forza del decreto Rilancia Italia. I portuali di Chioggia Serviport in riferimento a quanto sta accadendo all'Autorità di Sistema Portuale veneziana, hanno scritto una nota.

Fondi degli investimenti

«Il sostegno che l’Autorità di sistema portuale del mar Adriatico settentrionale aveva già previsto per i lavoratori è un indispensabile per le nostre famiglie. Il contributo che non potrà essere erogato a causa del dissenso nei confronti di un bilancio in salute con un avanzo di oltre 26 milioni di euro e un utile di oltre 11 milioni di euro. Nonostante ciò il presidente dell’Autorità di sistema portuale Pino Musolino ha fornito ai lavoratori precise rassicurazioni garantendo che l’Ente provvederà a reperire le risorse e consentire alla nostra famiglie di far fronte alle profonde difficoltà nei porti di Venezia e Chioggia. Un atto coraggioso e responsabile di fronte ad un incomprensibile ostruzionismo che costringe i porti di Venezia e Chioggia a venire incontro ai lavoratori e alle imprese attingendo ai fondi per gli investimenti e trasformandoli in contributi».

La visita

A inizio settimana l’ambasciatore degli Stati Uniti Lewis Michael Eisenberg ha fatto visita al presidente dell’Autorità di sistema portale Pino Musolino. Nel corso dell’incontro trattata la dinamica dei traffici marittimi globali e le necessità di sviluppo portuale e logistico. Particolare attenzione è stata riservata alla gestione dell’emergenza sanitaria ancora in atto. È stata infine ribadita la necessità di rafforzare la collaborazione fra Italia e Stati Uniti, anche a beneficio di Venezia e del Veneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento