A Porto Marghera la prima bioraffineria al mondo: "Al centro la mobilità sostenibile"

Il progetto Green Refinery di Eni a Porto Marghera è il primo esempio al mondo di riconversione di una raffineria convenzionale in bioraffineria, in grado di trasformare materie prime di origine biologica in biocarburanti di alta qualità. L’impianto produce green diesel, green nafta, GPL e potenzialmente anche jet fuel. È attualmente alimentato da olio di palma, ma in seguito è previsto l’utilizzo anche di biomasse non in competizione con gli usi alimentari.

 

Cuore tecnologico del progetto è EcofiningTM, sistema sviluppato nei laboratori di San Donato Milanese in collaborazione con Honeywell-UOP e poi applicato alla sezione catalitica di idrodesolforazione della raffineria di Venezia. "Lo stesso EcofiningTM - dichiara Eni - ci ha permesso di intraprendere anche un’altra ambiziosa sperimentazione, e cioè l’alimentazione a biodiesel del pattugliatore d’altura Foscari della Marina Militare italiana, primo esempio di questo tipo a livello mondiale".

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento