menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conferenza sulla Decrescita 2012 a Venezia: "Felicità senza sviluppo"

Dal 19 al 23 settembre nel capoluogo lagunare ospiti d'eccezione: non potevano mancare i "guru" del settore Serge Latouche e Rob Hopkins. Ambiente, solidarietà, sostenibilità e un po' di "eresia"

Non sono tempi di "abbondanza". Lo si era capito già da un po'. Ma è l'accumulo di cose che dà la felicità? O c'è un sistema perlomeno diverso, se non migliore, che permetta all'economia di andare avanti? D'altronde crescere all'infinito in un mondo dalle risorse finite non è possibile. La coperta è sempre più corta, meglio entrare in quest'ottica. Cosa fare, quindi.

 

In primis rivedere alla base il proprio modello di sviluppo. Questo il messaggio che verrà lanciato da Venezia a partire da oggi, in occasione della terza conferenza internazionale sulla Decrescita. Titolo: "La grande transizione: la decrescita come passaggio di civiltà”. Dal 19 al 23 settembre nel capoluogo lagunare tanti ospiti d'eccezione: non potevano mancare i "guru" del settore Serge Latouche  e Rob Hopkins, e poi Helena Norberg-Hodge e Alex Zanotelli. Tutela dell'ambiente, solidarietà, sostenibilità e un po' di "eresia".

I relatori sono oltre 70, altrettanti i workshop per mostrare in diretta le pratiche di base (una su tutte: farsi il pane in casa, e magari cuocerlo con i forni solari fatti di specchi ustori), un centinaio di volontari, nove soggetti promotori tra cui l'Università Iuav, quella di Udine, Research & Degrowth, Arci, Kuminda - Diritto al cibo, Comune di Venezia.

Numeri e presenze che, in gran parte, da anni si battono per rendere reale e tangibile il pensiero che annovera tra padri fondatori, oltre all'italiano Langer, anche il vescovo e pensatore indipendente Ivan Illich (suo il testo fondamentale per chi vuole un nuovo modello di mobilita', "Energia ed equita'", disponibile su www.altraofficina.it), l'economista americano di origini rumene Nicholas Georgescu Roegen (fondatore della teoria bioeconomica), lo stesso padre dell'India moderna, Gandhi.

Non mancheranno anche esponenti del "vecchio mondo" economico, chiamati ad un confronto con i fautori di quello nuovo.

 

IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

 

LA DIRETTA DEGLI INCONTRI (DAL 19 SETTEMBRE, ORE 16)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento