Economia San Marco / Ca' Farsetti, 4136

Quattro milioni e mezzo di contributi alle imprese, martedì Ca' Farsetti presenta il bando

Approvata una variazione di Bilancio per gli aiuti a fondo perduto alle attività che hanno chiuso per decreto o per la pandemia, ma ci sono quelle che non hanno incassato: hotel, bar, ristoranti. Domani le indicazioni su chi e come può fare richiesta

Ca' Farsetti sede del Comune di Venezia. Foto di archivio

Per avere i contributi a fondo perduto, che il Comune di Venezia ha già destinato alle imprese che hanno dovuto chiudere per decreto durante il lockdown, o che hanno chiuso per mancanza di lavoro durante la pandemia, mancano solo le indicazioni per sapere chi e come può fare richiesta dei fondi. Sono 4 milioni e mezzo di euro già approvati in una variazione di bilancio. Domani, martedì 20 aprile, lo spiegheranno a Ca' Farsetti alle 12.30 l'assessore ai Tributi, Michele Zuin, e l’assessore al Commercio, Sebastiano Costalonga.

Il bando

Si chiama: "bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto alle attività economiche di piccole e medie dimensioni, tenute al pagamento della Tari dell’anno 2020". Non è uno sconto sulla bolletta della tassa rifiuti, che è stata comunque emessa per intero, come il Comune aveva precisato il 18 febbraio scorso. Ma un ammontare cui determinate attività possono accedere per specifici requisiti. Una strada contabilmente agevole per venire incontro alle necessità di particolari attività, secondo l'assessorato al bilancio, che si affianca ai provvedimenti comunali di rinvio dei pagamenti delle rate Tari, reso possibile dalla solidità dei conti pubblici, come ha ribadito Zuin stamattina in ottava commissione.

Equità

Il Comune ha previsto ristori per associazioni sportive e culturali e concessioni sulla tassa dei plateatici (Cosap). I contributi sono un'operazione extra, fatta con l'avanzo di 62 milioni del bilancio comunale 2019. A dicembre 2020 sono state rinviate al 16 marzo e al 16 maggio 2021 le rate Tari per le attività che hanno chiuso per decreto o a seguito della pandemia. «Circa 20 milioni per 8 mila utenti. Inseriamo nel bando quelle attività che potevano aprire ma hanno avuto un calo del fatturato elevato per via della mancanza di turisti», aveva precisato Zuin, dicendo che si sarebbero studiati i criteri per far arrivare il contributo nelle mani giuste. «Hotel, ristoranti e bar ne hanno diritto. Gli altri, piccole imprese e partite iva, dovranno dimostrare la riduzione di fatturato tra il 2019 e il 2020. Non sarà un contributo a pioggia, ma finalizzato alle attività nel modo più equo». Per presentare le domande dovrebbe esserci tempo fino a fine giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro milioni e mezzo di contributi alle imprese, martedì Ca' Farsetti presenta il bando

VeneziaToday è in caricamento