rotate-mobile
Economia

Dopo il sisma d'Emilia intesa sui controlli di staticità nelle strutture industriali

L'accordo è stato siglato tra Confindustria Venezia e l'Ordine degli ingegneri lagunari. Le richieste di rilievi possono essere inoltrate alla segreteria dell'associazione presieduta da Luigi Brugnaro

Un accordo per fornire alle aziende uno screening utile a verificare la staticità delle strutture delle aree industriali. E' questo il senso dell'intesa firmata dal presidente di Confindustria Venezia, Luigi Brugnaro, e dal presidente dell'Ordine degli ingegneri veneziani, Ivan Ceola, che arriva dopo le polemiche emerse in seguito ai terremoti in Emilia Romagna, con persone rimaste vittime della caduta dei tetti dei capannoni e molte altre strutture inagibili.


Le richieste degli imprenditori saranno raccolte dalla segreteria di Confindustria Venezia e poi inoltrate all'Ordine, che invierà sul posto ingegneri strutturisti. Chiunque fosse interessato al servizio potrà chiamare la segreteria dell'area Ambiente e Sicurezza di Confindustria Venezia allo 0415499128.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il sisma d'Emilia intesa sui controlli di staticità nelle strutture industriali

VeneziaToday è in caricamento