Emergenza Covid, la giunta adegua gli obiettivi della dirigenza

Variazioni al piano della performance e a quello esecutivo di gestione 2020-2022 per includere attività quali: sportello buoni spesa, riorganizzazione telematica di attività sociali, didattica a distanza

Comune di Venezia, archivio

In relazione ai cambiamenti dovuti alla situazione di emergenza Covid-19 e il conseguente rinvio delle elezioni amministrative, la giunta comunale ha voluto adeguare gli obiettivi assegnati a inizio anno alla dirigenza, tenuto conto dell'evolversi della situazione e della necessità di realizzare altre attività legate alla situazione.

Le attività

Sono state approvate le variazioni al piano della performance e al piano esecutivo di gestione 2020-2022. Ad esempio l'attivazione dello sportello buoni spesa, le attività di controllo della polizia locale sul rispetto della normativa in tema di Covid, la riorganizzazione in modalità telematica di alcune attività sociali a favore delle scuole, la realizzazione della didattica a distanza, l'attivazione di sportelli di supporto anche psicologico a cittadini e imprese. Conseguentemente si è provveduto ad adeguare il Peg (piano esecutivo di gestione), che assegna le risorse finanziarie a direttori e dirigenti in conseguenza delle intervenute variazioni di bilancio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Obiettivi raggiunti

Approvata una seconda delibera per la “relazione sulla performance 2019” dell'ente, documento obbligatorio, che evidenzia, a consuntivo, i risultati raggiunti dall'amministrazione rispetto agli obiettivi programmati. Dal documento emerge l’impegno con cui l’amministrazione è riuscita a rispettare nel corso dell’anno scorso tutti gli obiettivi che si era data, e nello specifico, la media di raggiungimento percentuale degli obiettivi assegnati alla dirigenza è stata attestata dal nucleo di Valutazione al 95,18% (nel 2018 è stata del 93,90%). «L'approvazione di queste due delibere - commenta l'assessore al Personale Paolo Romor - dimostra che il Comune ha agito secondo le regole del buon padre di famiglia. Chiudiamo il 2019 con un saldo positivo di 62 milioni di euro - ricorda l'assessore - . Se si considera che nel 2015 siamo partiti da un valore di -72 milioni. Alla fine stiamo dimostrando che lavorando tutti con un unico obiettivo riusciremo ad avere una ottima performance».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento