Ditec, la Regione chiede nuovo round al Governo per settembre

Anche il sindaco di Quarto d'Altino, Silvia Conte, ha aggiunto la propria voce a sostegno dei dipendenti Ditec per sollecitare un intervento autorevole della Regione e del Governo

I rappresentanti Ditec a colloquio con il ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato

Nuovo round per la vicenda Ditec. Si smuove qualcosa dalla Regione. E' infatti arrivata una richiesta unanime da parte dei consiglieri della commissione Attività produttive di un incontro ufficiale tra i massimi rappresentanti del Veneto e il ministro per lo Sviluppo economico, Flavio Zanonato, sul futuro dell'azienda di Quarto d'Altino specializzata nella produzione di serramenti e cancelli automatici, da due anni a rischio di delocalizzazione.

L'incontro, che la commissione presieduta da Luca Baggio (Lega Nord) ha richiesto all'unanimità, presente l'assessore al lavoro Elena Donazzan, dovrà servire per fare chiarezza sulle intenzioni della multinazionale svedese Assa Abloy che appare intenzionata a spostare la produzione in Cina e nella Repubblica Ceca. "L'azienda di Quarto D'Altino continua ad avere un buon portafoglio ordini e bilanci in attivo - hanno spiegato i rappresentanti sindacali dei lavoratori ai consiglieri regionali - ma l'incertezza che regna ormai da due anni sui piani strategici e industriali della multinazionale rappresenta una incognita insostenibile per il futuro occupazionale dei cento dipendenti e delle loro famiglie".

Anche il sindaco di Quarto d'Altino, Silvia Conte, ha aggiunto la propria voce a sostegno dei dipendenti Ditec per sollecitare un intervento autorevole della Regione e del Governo che impegni la multinazionale a rendere noti i propri piani e a convertire eventuali disegni di delocalizzazione in progetti di reindustrializzazione che valorizzino il know-how presente nello stabilimento di Quarto d'Altino e nel relativo indotto. In continuità con i precedenti incontri già avvenuti a palazzo Ferro-Fini con le rappresentanze sindacali dell'azienda, la commissione regionale ha confermato pieno sostegno alle richieste dei lavoratori e ha inviato formale richiesta al presidente del Consiglio regionale Clodovaldo Ruffato e al presidente della Giunta, Luca Zaia, perché venga convocato a settembre un incontro al massimo livello tra il ministro per lo Sviluppo economico, i vertici aziendali di Ditec, le rappresentanze sindacali, la Regione Veneto e l'amministrazione di Quarto d'Altino al fine di valutare le prospettive di continuità produttiva e le strategie di sviluppo dello stabilimento Ditec del Veneto Orientale.

(Ansa)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • Sciopero del personale Actv, ecco quando

  • Automobile contro moto, perde la vita un motociclista di San Stino

  • Esplosione a Marcon, il botto mette in allarme mezzo quartiere

  • Minaccia la dipendente con la pistola, poi fugge con il contante

  • Il radar non funziona: motopeschereccio si schianta contro una briccola e affonda

Torna su
VeneziaToday è in caricamento