VINYLS Le parti ancora lontane: "Omp ci dica cosa intende fare"

Femca Cisl critica con i nuovi proprietari delle aree: "Se non vogliono investire tornino a Syndial". Tavolo collettivo lunedì alla Carbonifera

Vertenza Vinyls, le parti rimangono distanti. Martedì mattina, infatti, i vari soggetti chiamati in causa sul futuro dell'ex Petrolchimico si sono seduti allo stesso tavolo nella sede distaccata del Comune di Venezia dell'ex Carbonifera. C'erano i possibili futuri acquirenti, ossia i rappresentanti dell'Oleificio Medio Piave, c'erano Eni, la Regione, la Provincia e l'avvocato Sandro Grandese per la procedura fallimentare.

Critici i sindacati, con la Cisl che non ha mancato di rimarcare al termine dell'assemblea come siano rimaste "troppe le distanze emerse tra Omp, Apv e Capitaneria di Porto, dove problematiche semplicemente risolvibili sono diventate pescrizioni vere e propie al progetto di recupero", dichiara Massimo Meneghetti, segretario generale della Femca Cisl.

Insomma, non si trova il bandolo della matassa e a quanto pare le posizioni per ora rimangono ancora lontane. Alla finestra sempre i 113 dipendenti Vinyls, alcuni dei quali nelle settimane scorse hanno ricevuto le lettere di licenziamento dopo cinque anni di lotte. Entro due settimane i vari rappresentanti che si sono seduti al tavolo dovrebbero tornare a incontrarsi. Nel frattempo ci sarà un incontro tecnico convocato dal Comune.

"Per la prossima riunione chiediamo delle risposte concrete - continua Meneghetti - o un sì o un no. Se si, Omp in tale occasione ci deve dire quando inizia i lavori di costruzione dei nuovi impianti, quando assume i lavoratori e quando partiranno le nuove attività. Se il progetto industriale di Omp non andra' avanti pretenderemo che Syndial si riprenda indietro le aree già cedute per inadempienze contrattuali, cedendole a sua volta alla società mista Comune/Regione/Eni".

Nel mirino anche il "programma di smaltimento" della Regione. Tradotto: si chiede l'inizio delle attività di bonifica da 3,5 milioni di euro stanziati proprio da Palazzo Balbi. Secondo la Femca Cisl solo in questo modo potrebbero essere favoriti i lavoratori Vinyls che hanno perso il lavoro, attraverso assunzioni delle aziende in corsa per i bandi di bonifica. "Tale percorso - dichiara Meneghetti - è l'unica soluzione percorribile per ottenere un ulteriore proroga della cigs".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiede di unire gli sforzi per un prolungamento di cinque mesi degli ammortizzatori sociali per i dipendenti Vinyls anche l'assessore allo Sviluppo economico Alfiero Farinea, secondo cui "è necessario ora un ulteriore sforzo congiunto di organizzazioni sindacali e delle istituzioni locali e centrali, per garantire la proroga della cassa integrazione straordinaria per tutti i lavoratori coinvolti nella crisi dell’azienda - ha dichiarato - L’incontro odierno ha confermato la rilevanza e la valenza strategica della dotazione infrastrutturale di Porto Marghera nei processi di riconversione industriale. Solo valorizzando le infrastrutture portuali e la rete ferroviaria e stradale presente nell’area sarà possibile attrarre nuovi investimenti e nuove iniziative imprenditoriali e favorire quindi il riassorbimento delle maestranze colpite dalla crisi delle aziende storicamente insediate a Porto Marghera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Coronavirus, nuovi positivi in provincia di Venezia. Ricoveri stabili a 8

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento