Bar e ristoranti faticano, ma un po' alla volta si riprendono: i dati di Confcommercio Venezia

Per ora il calo di fatturato è stimato sul -40%, ma potrebbe essere del -26% a fine anno. Zanon (Fipe Venezia): «La resilienza è iniziata, anche con l'innovazione del business, ma servono sburocratizzazione e sostegni pubblici»

In Veneto ci sono poco meno di 26mila pubblici esercizi, che attivano 84.231 dipendenti: di questi, 5.573 tra bar, ristoranti e locali vari si trovano nell'area della città metropolitana di Venezia, dove si concentra perciò il 21,56% delle imprese venete del settore, che danno lavoro a 20.883 dipendenti. Sono i dati contenuti nel report 2019 di Fipe Confcommercio e che saranno il riferimento per il confronto con la situazione anomala del 2020, generata dall'epidemia di Covid-19.

Perdite

Lo scenario 2020 è ancora a tinte fosche e, per ora, è possibile solo tracciare un quadro di massima: a due mesi dalla riapertura dopo il lockdown la perdita di fatturato è stimata mediamente in un -40%, ma Confcommercio punta, «se non vi saranno colpi di coda della pandemia, di comprimerla a fine anno almeno al -26%, per risalire davvero la china con il nuovo anno».

Opportunità

Massimo Zanon, presidente di Fipe e di Confcommercio metropolitana Venezia, spiega: «Le misure attivate dal governo stanno dando ora un primo beneficio e anche la Regione ha risposto tempestivamente alle nostre richieste. Ma il settore necessita di misure strutturali e aiuti per adattarsi ai nuovi stili di vita e rinnovare il business». Come quello delle consegne a domicilio, che è stato fondamentale per attutire il colpo. Per Confcommercio, lo scenario peggiore si può evitare tramite «un mix di aiuti pubblici semplici, sburocratizzazione e strumenti innovativi».

Consumi

Secondo l'associazione di categoria, il settore rappresenta un sensore particolare per gli stili di vita e di consumo degli italiani e dei turisti: basti pensare che i consumi delle famiglie, lo scorso anno, sono stati stimati in 1,774 miliardi di euro nella città metropolitana di Venezia, pari al 21,46% del fatturato dei pubblici esercizi di tutto il Veneto. Venezia è seguita al secondo posto da Verona (1,62 miliardi) e al terzo da Padova (1,379).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento