Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eni via dalla chimica italiana? "Sarà il deserto a Porto Marghera" VIDEO

Mobilitazioni dei sindacati nei petrolchimici italiani alla notizia della possibile cessione di Eni di parte della produzione chimica italiana. "Abbandonati anche i progetti di chimica verde che avrebbero dovuto prendere il posto della chimica tradizionale e che avrebbero costituito un reinvestimento a lungo termine", dichiarano i rappresentanti dei lavoratori. A Porto Marghera aria sempre più pesante durante un'assemblea martedì: "È chiaro - spiega il segretario nazionale Filctem Cgil, Emilio Miceli - che cedere Versalis a un fondo americano significa consentire ad altri di sfruttare il cracking e il prezzo basso del petrolio. Significa de-responsabilizzarsi rispetto alla manutenzione degli apparati produttivi e lasciare ad altri la possibilità di scegliere di abbandonare tutto e lasciare ancora una volta il deserto, non appena le condizioni di mercato cambieranno la convenienza della situazione attuale"

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento