Economia

Aspiag, il magazzino di Noventa va a Monselice. Cobas protesta davanti a sede Cgil

Continua lo scontro fra sindacati sulla vertenza. L'azienda tratta solo con i confederali. Sigla di base: «Abbiamo la maggior parte degli iscritti e non è d'accordo». Filt: «Abbiamo salvato posti di lavoro»

Eurospar Noventa, archivio

Chiuso l'accordo della sigla Filt Cgil con la società Aspiag, per il trasferimento del magazzino dell'Eurospar di Noventa di Piave dalla provincia di Venezia all'Agrologic di Monselice (Pd), centro logistico per prodotti alimentari. Ma non è cessato lo scontro fra Cgil e Cobas. La prima sigla confederale è la solo ammesso al tavolo delle trattative dall'azienda e alla sottoscrizione dei verbali. Il sindacato di base, non riconosciuto, ha rivendicato il maggior numero di iscritti ribadendo la contrarietà dei propri aderenti con quanto concordato fra Cgil e Aspiag. La guerra è sfociata in una manifestazione Cobas davanti alla Camera del Lavoro di Padova.

La vertenza durava da più di 4 mesi per gli 80 dipendenti di Mag servizi, ditta in appalto Stef Italia che gestisce il magazzino Aspiag. Tutto il deposito merci del nordest sarà trasferito a Monselice entro giugno o luglio 2021. «Abbiamo preteso che nei prossimi giorni Mag Servizi, Aspiag, Stef Italia, e tutte le società che operano a Noventa di Piave, aprano un tavolo istituzionale con il Comune di Noventa, la Città metropolitana di Venezia, il prefetto di Venezia e l’assessorato regionale al lavoro, al fine di trovare tutte le soluzioni possibili per favorire la ricollocazione dei lavoratori - ha scritto Marcello Salbitani del sindacato Filt Cgil -. Aspiag si è resa disponibile a farsi carico della situazione». La Filt Cgil ha inoltre incluso nella trattativa la volontà di «sostenere l'esercizio del diritto di sciopero dei lavoratori, da esercitare nei limiti delle leggi che regolano la circolazione delle merci deperibili. Abbiamo lavorato per garantire la stabilizzazione di una trentina di contratti».

L'altro sindacato, Adl Cobas, ha definito l'accordo firmato da Filt Cgil, Mag servizi e Aspiag service Despar nordest per il trasferimento del magazzino nel polo "Agrologic" di Monselice, «vergognoso», ha detto Ruggero Sorci della sigla. «Abbiamo 70 iscritti su 80 a Noventa di Piave e questo documento è stato respinto in toto dalle assemblee dei lavoratori di Padova e Noventa di Piave». «Abbiamo condotto una vertenza con Aspiag durata 12 mesi. Con l’apertura di Agrologic verranno trasferite le attività e, di conseguenza, chiusi i cantieri oggi presenti a Padova e a Noventa di Piave. Sono circa 200 i lavoratori coinvolti - scrivono Romeo Barutta Filt Veneto, Massimo Cognolatto Filt Padova e Marcello Salbitani Filt Venezia -. Siamo riusciti a evitare l'affidamento definitivo dell'appalto a una società cooperativa e a ottenere l'affidamento di tutte le attività a Mag Servizi, una società di capitali che opera già per conto di Interporto Padova da oltre otto anni e ha dimostrato, nel corso di questo tempo, il pieno rispetto delle regole contrattuali. E abbiamo preteso e ottenuto le giuste indennità ai lavoratori di Padova e soprattutto di Noventa di Piave, che patiranno disagi sia per il trasporto che per il cambio di residenza. Sono state previste delle indennità per i lavoratori i quali, da oltre 15 anni, operano per conto di Aspiag. Ci siamo mossi, in definitiva, con un'obbiettivo fondamentale: garantire l'occupazione e un futuro a tutti i lavoratori, tutelando i loro diritti. Legittimo pensarla diversamente, come Cobas. Molto meno opportuno organizzare una manifestazione davanti alla sede di un altro sindacato».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aspiag, il magazzino di Noventa va a Monselice. Cobas protesta davanti a sede Cgil

VeneziaToday è in caricamento