Lunedì, 17 Maggio 2021
Economia San Marco / Piazza San Marco

Grandi Navi, i dubbi dell'economia: "E se perdessimo posti di lavoro?"

Il mondo produttivo e sindacale venerdì, al termine di una riunione nella sede di Confindustria, chiede al Governo un tavolo tecnico "propositivo"

Un tavolo tecnico per evitare di perdere posti di lavoro. Perché l'incertezza, nonostante il decreto "partorito" dal Governo, è ancora tanta sulle Grandi Navi. Come verranno gestiti i transiti di fronte a San Marco? Che conseguenze ci saranno sull'occupazione? Questi dubbi sono stati espressi durante una riunione venerdì nella sede di Confindustria Venezia. All'assemblea hanno partecipato anche i rappresentanti di Confcommercio, Coldiretti, Confesercenti, Confartigianato e i tre sindacati principali (Cgil, Cisl e Uil). Presente pure la Camera di commercio. E' intervenuto, dunque, gran parte del mondo produttivo lagunare, sottolineando in maniera condivisa che in primis in questi periodi difficili non si debbano perdere ulteriori aziende o posti di lavoro.  

"Lo stato di incertezza sulle limitazioni al transito che potrebbero essere contenute nel provvedimento del governo - dichiarano le parti in un documento unitario - preoccupa per le possibili decisioni negative delle compagnie di navigazione e non dà garanzie circa la futura programmazione degli arrivi delle navi passeggeri". Ci si trova nel limbo, dunque. Senza la possibilità di capire che futuro vivrà uno dei comparti principali dell'economia veneziana.

Di conseguenza le associazioni di categoria chiedono all'Esecutivo di essere coinvolte in un tavolo tecnico "propositivo" prima che vengano assunte decisioni da cui non si possa più tornare indietro. "Decisioni affrettate, non condivise e senza tempi certi - si sottolinea - potrebbero infatti comportare preoccupanti ripercussioni sul sistema delle imprese e sui livelli occupazionali della provincia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi Navi, i dubbi dell'economia: "E se perdessimo posti di lavoro?"

VeneziaToday è in caricamento