menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Porto "si allarga", sono più di mille le imprese che lavorano per lui

Sono 1.178 le imprese (per un totale di 16.900 occupati) al servizio dell'Apv. Il presidente Costa: "Dai dati si assiste a una progressiva diminuzione delle lavorazioni industriali"

Sono 1.178 le imprese (per un totale di 16.900 occupati) al servizio del Porto di Venezia. Il dato emerge dall'ultima rilevazione (31 ottobre) effettuata dall'Autorità portuale di Venezia. Lo studio, presentato oggi, intende misurare la dimensione del porto all'interno del sistema economico locale, attraverso la definizione del parametro occupazionale.

"Dai dati - ha spiegato il presidente di Apv, Paolo Costa - risulta evidente l'evoluzione occupazionale che ha interessato l'area di Porto Marghera in cui si assiste a una progressiva diminuzione delle lavorazioni industriali, compensata in parte da un aumento dei traffici commerciali". A Porto Marghera infatti ci sono 4.298 occupati in attività portuali, 1.654 in attività industriali che fanno uso delle banchine, 1.736 occupati in attività industriali senza uso di banchine e 1.348 occupati in attività non esclusivamente collegate alla portualità.

A questi si aggiungono 1.468 occupati in attività portuali che lavorano in sedi al di fuori dell'ambito portuale (Comune e Provincia di Venezia, Regione Veneto e Italia). In Marittima si contano invece 1.618 occupati in attività portuali, frutto della specializzazione funzionale dei traffici che ha eliminato da quest'area tutte le attività industriali. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento