rotate-mobile
Economia

Il valore del turismo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Venezia ha bisogno dei suoi cittadini, di terra e d'acqua. La città d'acqua è fragilissima. Milioni di turisti sono instradati sull'asse Piazzale Roma-Rialto-San Marco, asse che si trasforma in qualcosa di molto simile ad una Disneyland dell'immagine che il turista si aspetta di trovare (il contrario, cioè, del turismo culturale, che è comprensione della realtà di un luogo). In questo asse c'è chi imbroglia il turista, con servizi cari e prezzi alti .Chi si comporta così è una piccola minoranza degli operatori, ma anche il singolo caso rovina l'immagine della città. Il turista reagisce dicendo "Mi porto da casa", spendo da voi il meno possibile, mi trasformo in turista massificato che vedrà malamente poche cose, ma spenderà di meno. E' questo che vogliamo?

C'è uno sforzo, con molte contraddizioni, della politica locale: itinerari turistici sulle zone periferiche e sulle isole, valorizzazione del marchio della città, ricerca di nuovi punti d'accesso oltre a Piazzale Roma (San Basilio per il tram, Fondamente Nuove) acquisto su Internet, a pacchetto, dei servizi alberghieri e dei musei, feste ed occasioni d'incontro fra turisti e locali, utilizzo dell'Arsenale per il turismo di qualità ed i servizi collegati, servizi di trasporto pubblico puntuali e capillari, compresa la notte (certo, con possibilità di miglioramento).
Anche l'imposta di soggiorno, minima peraltro, ma che di per sè non è simpatica, ripaga del consumo di suolo, delle immondizie prodotte, dell'utilizzo della città. Ma devono esserci le fontane, i cestini, le indicazioni chiare e i gabinetti pubblici, altrimenti l'imposta non si giustifica.
Una rivoluzione culturale va fatta, che consideri il turista come un amico, come un fruitore di cultura ed una risorsa per Venezia: è grazie alla sua storia, al turismo, alla portualità, alla cultura democratica dei cittadini, che Venezia è anche un punto di riferimento di mille iniziative per la pace nel mondo.
Chi vive ed opera in città deve rendersi conto dell' esistenza di un interesse generale, che unisce tutta l'umanità, oltre che tutti i veneziani: verso questo interesse tutti devono impegnarsi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il valore del turismo

VeneziaToday è in caricamento