Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Innovazione made in Italy: il futuro nella lotta contro i tumori e nella ricerca scientifica

La lotta al cancro sta avanzando verso risultati sempre più incoraggianti. Il team tutto italiano di CellDynamics ha raggiunto grandi risultati. Presto si arriverà alla commercializzazione di prodotti innovativi come CELLviewer. Il tutto grazie al micro finanziamento reso possibile dai piccoli risparmiatori.

La creazione di un nuovo farmaco richiede una quantità di risorse umane, materiali e soprattutto economiche ingenti. Come spiega Daniele Gazzola, CTO di CellDynamics e due master alla Brown University, la principale difficoltà dei ricercatori farmaceutici è quella di riprodurre in laboratorio le condizioni ideali nelle quali studiare le cellule in modo tale che i risultati ottenuti durante la sperimentazione si ripetano in egual modo nel corpo umano. Ed è proprio a causa di questa difficoltà che spesso la ricerca risulta fallimentare portando a gravi costi economici e a tempi di messa a punto dei farmaci molto lunghi.

CELLviewer, creato da un’impresa italiana, CellDynamics, è uno strumento rivoluzionario proprio perché in grado di mantenere le cellule in sospensione attraverso l’uso di micropompe fluidiche, così da riprodurre perfettamente le stesse condizioni che caratterizzano l’organismo umano, e permette anche l’osservazione delle cellule in 3D anziché la visione bidimensionale che offre il vetrino del microscopio. In questo modo il lavoro di ricerca risulta più efficiente, veloce, meno dispendioso e più accurato.

CELLviewer rappresenta quindi la possibilità di ampliare gli orizzonti della sperimentazione sugli antitumorali, oltre a quella in molti altri campi, dalla ricerca medica e farmacologica in generale alle tecniche avanzate di fecondazione assistita. Grazie alla sua innovatività e alle grandi prospettive future CELLviewer ha raccolto l’appoggio di istituti prestigiosi quali UNIBO, UNIMI e Olympus Life Science e ha attirato l’interesse di importanti investitori. Inoltre dei tre prototipi attualmente esistenti, due sono già utilizzati dalle Università di Milano e Bologna e hanno già ottenuto ottimi risultati.

Il successo di CellDynamics risiede inoltre nella sua mission. Sin dagli inizi si è infatti dichiarata come un’impresa che lavora per le persone e per il benessere della società attraverso il miglioramento della ricerca scientifica ed è alle persone che essa si rivolge per poter raggiungere questi obiettivi. Infatti è in corso una seconda tranche di finanziamento che darà quote della società in cambio di fondi con il sistema di equity crowdfunding con quote accessibili a tutti a partire da 500€. Tramite questo metodo di finanziamento chiunque sia interessato potrà partecipare, contribuendo alla realizzazione di un progetto che migliorerà la qualità di vita di tutti.

La campagna di equity crowdfunding di CellDynamics per il progetto “CELLviewer” è in atto sulla piattaforma Backtowork24 e dal suo inizio ha già raccolto più di 400.000€, quattro volte il capitale richiesto. La ricerca di investimenti rimarrà attiva fino al raggiungimento di 700.000€, cifra che verrà impiegata per avviare la produzione in serie di CELLviewer e il suo ingresso nel mercato Europeo.

Per saperne di più: CELLviewer

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione made in Italy: il futuro nella lotta contro i tumori e nella ricerca scientifica

VeneziaToday è in caricamento