menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Italia, Paese investitore: la Camera di Commercio Delta lagunare cambia rotta

La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare ha aderito all'iniziativa promossa da Confassociazioni International e dal network Confassociazioni, tesa alla condivisione di nuove strategie per promuovere l'attrazione di investimenti esteri in Italia

Dalla creazione in Italia, a Napoli, del primo Centro di Sviluppo App iOS d'Europa, fino all’acquisizione del Gruppo Riello da parte degli americani del colosso UTC: sono solo due esempi diversi ed eclatanti di un interesse di capitali esteri verso l’Italia. In una economia che vive e si nutre di scambi internazionali, una crescita in questo segmento risulta propedeutica allo sviluppo del territorio ma nient’affatto scontata.

Da una elaborazione dei dati Unioncamere Veneto, infatti, l’Italia si conferma un Paese più investitore che beneficiario: nel 2014 i flussi di investimenti diretti in uscita anno raggiunto i 23,4 miliardi di dollari, che collocano il nostro Paese al 15° posto nella  graduatoria degli investitori (era 11° nel 2013). Tale valore è stato superiore di circa 12 miliardi a quello degli investimenti diretti in entrata, pari a 11,4 miliardi di dollari, relegando l’Italia al 25° posto tra i Paesi beneficiari (era al 21° nel 2013). In questo quadro il Veneto si presenta come una delle aree meno attrattive a livello nazionale registrando nell’arco dell’anno 2014 una contrazione del -83% degli investimenti netti dall’estero, che sono passati da 911 milioni di euro del 2013 a poco più di 158 milioni di euro del 2014.                                                          

La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare proprio in tal senso ha aderito all’iniziativa promossa da Confassociazioni International e dal network Confassociazioni, tesa alla condivisione di nuove strategie per promuovere l’attrazione di investimenti esteri in Italia. L'iniziativa, promossa in collaborazione con Unioncamere Italiana promuove una serie di eventi territoriali dedicati al tema degli investimenti diretti in Italia, come strumento strategico per la crescita del Paese: la seconda tappa, a Mestre (Venezia), segue l’incontro di apertura ospitato lo scorso 19 gennaio dalla Camera di Commercio di Torino.

Il convegno “Investimenti Esteri in Italia: Risorsa Odierna e Speranza di Domani”  si terrà nella mattinata del 15 aprile 2016, presso l'auditorium della sede Camerale di Mestre, in Via Forte Marghera dalle ore 9.00 alle ore 13.00. L’iniziativa vede la presenza del presidente di Unioncamere Italiana Ivan Lo Bello, il presidente di ICE Riccardo Maria Monti, il presidente di Confassociazioni International Salvo Iavarone, e dell’assessore Federico Caner per la Regione del Veneto, coinvolti insieme ad altri autorevoli interventi in una discussione in tre sessioni, a partire dai dati elaborati dal Centro Studi di Unioncamere del Veneto, per giungere alla  condivisione di spunti utili al rilancio delle politiche di promozione degli investimenti diretti in Italia ed in Veneto.

L’appuntamento rientra in un road show nazionale. Arriva dopo Torino e Milano e continuerà verso le CCIAA di Firenze, Napoli, Roma e Siracusa, nel corso del 2016. Al termine del percorso di studio e confronto, verrà prodotta da ICE Confassociazioni International e Unioncamere una pubblicazione che raccoglierà tutti gli atti del road show per presentare al Governo alcune azioni possibili per favorire una crescita degli investimenti da oltreconfine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento