Jobs act e novità normative: le proposte dei commercialisti per il lavoro

Venerdì 24 ottobre il convegno della commissione triveneto “commercialista del lavoro”, parteciperanno Enrico Zanetti, Sottosegretario al MEF, e Gerardo Longobardi, Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Il Jobs Act varato dal Governo Renzi ha introdotto importanti novità normative, tuttavia nel percorso di riforma è necessario tenere in considerazione la situazione dei lavoratori subordinati impiegati in aziende che si trovano in situazioni particolari quali il concordato preventivo e l'accordo di ristrutturazione dei debiti.

Per approfondire gli aspetti legati a queste novità, soprattutto in relazione a queste particolari situazioni aziendali, la Commissione Triveneto "Commercialista del Lavoro", con il patrocinio del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e la collaborazione dell'Associazione dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili delle Tre Venezie, organizza il convegno "I lavoratori subordinati nel trasferimento d'azienda di imprese in concordato preventivo e accordo di ristrutturazione dei debiti".

L'appuntamento è per venerdì 24 ottobre 2014, dalle ore 14,30 alle ore 18,30 a Venezia, presso la Scuola Grande di San Teodoro - San Marco, 4810.

In relazione alla riforma del lavoro, verranno affrontati aspetti legati ad imprese in situazione di crisi, attraverso l'analisi di alcune case history, e verranno esaminate alcune proposte emendative formulate dalla categoria, su tutte una che attiene a misure di politica attiva connesse alle procedure concorsuali, in ragione della salvaguardia dei livelli occupazionali e tale da comportare un'ottimizzazione della spesa sociale relativa agli ammortizzatori sociali.

Il tema del lavoro riveste un ruolo particolarmente significativo per la categoria: degli oltre 115.000 commercialisti italiani, infatti, sono circa 20.000 i "Commercialisti del lavoro" impegnati ogni giorno sulle tematiche legate all'occupazione, in particolare nella soluzione dei problemi che attualmente non consentono alla domanda e all'offerta di incontrarsi convenientemente.

Tra le proposte più recenti che il Consiglio Nazionale dei Commercialisti ha presentato alla Commissione Lavoro della Camera: la necessità di creare le condizioni per far incontrare domanda e offerta attraverso interventi di razionalizzazione e semplificazione quali la creazione di una piattaforma informatica centralizzata presso il Ministero del lavoro aperta agli operatori sia pubblici che privati, l'attivazione del libretto elettronico del cittadino, un "passaporto informatico del lavoratore" per certificare dati anagrafici, esperienze lavorative pregresse, competenze professionali e percorsi scolastici e l'implementazione di Centri per l'Impiego.

Insieme all'Inps, inoltre, il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, tramite il proprio consigliere delegato all'area Commercialista del lavoro Vito Jacono, ha annunciato la stipula di un protocollo d'Intesa quale sorta di decalogo comportamentale per ispettori di vigilanza e aziende nel corso degli accertamenti ispettivi dell'INPS, in particolare nei riguardi di aziende in temporanea difficoltà a causa della crisi economica. Un provvedimento che favorirà la sinergia tra l'Inps, in qualità di garante della legalità del lavoro, e i commercialisti con lo scopo di promuovere la cultura della legalità del lavoro e ridurre al massimo i fenomeni evasivi ed elusivi.

Il programma del 24 ottobre 2014

Dopo i saluti di Gabriele Andreola, Presidente Odcec di Venezia, Alberto Mion, Presiedente della Conferenza Permanente Odcec delle Tre Venezie, Lorenzo di Pace, Presidente del Gruppo Area Lavoro e Pietro Monego, Presidente di Aniv, seguiranno gli interventi di

  • Gian Piero Gogliettino, Ricercatore dell'area "Diritto del Lavoro" della Fondazione Nazionale dei Commercialisti e Coordinatore Commissione "Commercialista del Lavoro Triveneto
  • Fabio Vitale, Direttore Centrale Inps Viglianza, Prevenzione e Contrasto all'Economia Sommersa.

Interverranno:

  • Vito Jacono, Consigliere nazionale CNDCEC delegato Commissione "Commercialista del Lavoro"
  • Elena Donazzan, Assessore all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Veneto
  • Paolo Pennesi, Segretario Generale del Ministero del Lavoro

Concluderanno il convegno:

  • Gerardo Longobardi, Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili
  • Enrico Zanetti, Sottosegretario al Ministero dell'Economia e delle Finanze

Modera i lavori Antonio Pone, Direttore Regionale Inps Lombardia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento