menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'intesa tra banche libera risorse per le imprese: "Investimenti e necessità aziendali"

Sono stati messi a disposizione 40 milioni di euro per liquidità alle aziende del territorio a tassi super agevolati: "Una boccata d'ossigeno per l'economia trevigiana e veneziana"

Una boccata d'ossigeno per l'economia trevigiana e veneziana, grazie alla convenzione siglata lunedì mattina tra il Credito Cooperativo CentroMarca Banca di Treviso e Venezia, e Neafidi. Sono stati messi a disposizione 40 milioni di euro di garanzia per liquidità alle aziende del territorio a tassi super agevolati, sia per nuovi investimenti, che per far fronte al bisogno di liquidità necessaria alla gestione aziendale.

Condizioni del credito

L'intesa siglata dai direttori delle due parti, Claudio Alessandrini e Patrizia Geria, mira ad assicurare le risorse necessarie alle Pmi per lo sviluppo dei loro progetti imprenditoriali. Una partnership importante, finalizzata a sostenere le aziende del territorio, mettendo a disposizione un plafond di 40 milioni di euro a condizioni agevolate. Innovazione e nuovi investimenti incrementano la competitività delle imprese, consentendo l'accesso a nuovi mercati e la creazione di nuovi posti di lavoro. Le aziende lungimiranti, che vogliono investire su se stesse, sono fondamentali per il rilancio dell'economia, e questa partnership punta a offrire loro consulenza qualificata e a indicare nuove soluzioni.

Dalla parte delle aziende

Neafidi è una Società cooperativa, di riferimento per l'imprenditorialità veneta e del Friuli Venezia Giulia, che si propone di offrire un supporto finanziario alle aziende, prestando garanzie sugli affidamenti a breve e medio-lungo termine. “Un grande opportunità per le nostre imprese - ha detto il direttore generale di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia, Claudio Alessandrini – un vantaggio per quanti vogliono investire nella propria azienda. Questo accordo consentirà di fornire linee di credito e finanziamenti attraverso questo plafond, con la garanzia di essere supportati da due realtà impegnate nello sviluppo dell’economia del nostro territorio“. "Grazie a questo plafond - ha sottolineato il direttore di Neafidi, Patrizia Geria - vorremmo rafforzare la nostra relazione con le imprese, cercando di andare oltre il semplice intervento finanziario, per poter condividere con esse il nostro modello di valutazione e un percorso di confronto e miglioramento, alla luce delle sfide rappresentate dai nuovi paradigmi del mercato ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento