menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Missione economica in Kurdistan per gli Artigiani della Riviera

L'obiettivo dell'associazione delle pmi di Dolo è verificare la possibilità di acquisire commesse e lavori nel campo delle costruzioni edili civili ed industriali

Gli artigiani e le piccole e medie imprese della Riviera del Brenta vanno nel Kurdistan iracheno. Una delegazione di imprese della Riviera del Brenta è giunta ad Erbil, capitale del Kurdistan iracheno, per una missione economica il cui obiettivo è verificare la possibilità’ di acquisire commesse e lavori nel campo delle costruzioni edili civili ed industriali. La situazione di crisi che perdura nel nostro paese ed in Europa, sta spingendo molte imprese, anche della Riviera a guardare a mercati esteri, nuovi od emergenti. La missione preparata con grande sforzo ed impegno dall’ Associazione Artigiani della Riviera del Brenta, vedrà la partecipazione di 9 imprenditori del settore delle costruzioni. Questo primo viaggio vuole essere l’apripista ad una penetrazione economica che potrà essere ampliata alle altre aziende della provincia. Proprio per questo l’Associazione Artigiani della Riviera del Brenta ha attivato lo sportello estero con l’intento di assistere, coordinare ed accompagnare le imprese associate o che volessero associarsi, verso il mercato estero. Una attività che in pochi mesi ha registrato missioni economiche e partecipazioni ad eventi espositivi negli Usa in Texas a Dallas, in Marocco e oggi in Kurdistan, ma che vedrà nei prossimi mesi avviar attività verso la Turchia e altri paesi emergenti e nella stessa Europa.

A spiegare cosa succederà sono il segretario Franco Scantamburlo e il presidente dell’Associazione Salvatore Mazzocca. “Nei sette giorni-dicono- tanto durerà’ la visita, la delegazione incontrerà’ rappresentanti del governo autonomo del Kurdistan oltre a rappresentanti del consolato italiano ad Erbil, dove la Cciaa di Milano ha aperto un ufficio di rappresentanza a supporto delle imprese italiane che intendono cogliere le opportunità’ che l’attuale situazione del paese offre. Oggi il Kurdistan iracheno rappresenta una importante realtà’ economica in una forte fase di espansione economica e di sviluppo sociale e, proprio per questo, il programma di investimenti pubblici e di iniziative private, stanno attirando molte imprese dall’Europa”. Il programma di appuntamenti è’ fitto e articolato. La delegazione sarà impegnata in un tour de force per verificare, tutte le opportunità che la realtà può offrire. Il dottor Fouad Najim un cittadino curdo che vive da molti anni in Italia, fungerà da assistente ed interprete e grazie alle sue origini e legami con il paese, assicurerà alla delegazione la massima assistenza logistica ed organizzativa . Le imprese della Riviera che partiranno, sono consapevoli che questa prima missione ha il carattere di un viaggio esplorativo i cui risultati potranno rappresentare la rampa di lancio di una esperienza molto più ampia e duratura nel tempo. Va ricordata inoltre, la forte attività di formazione che l’associazione sta sviluppando con la partecipazione di Savino Pian che ha messo a disposizione delle imprese associate, la sua decennale esperienza nei mercati internazionali di tutto il mondo.

“Come associazione- sottolinea Scantamburlo- abbiamo avviato un rapporto con la società Promos, di emanazione della Camera di commercio di Milano, che ad Erbil ha aperto un ufficio di rappresentanza e di assistenza alle imprese italiane in Kurdistan e che contribuirà alla organizzazione deli incontri in loco”. Il presidente dell’Associazione Artigiani della Riviera , Salvatore Mazzocca, il vice Luca Vanzan e la giunta con il segretario Franco Scantamburlo, hanno espresso l’augurio a tutti i partecipanti e l’appoggio alla missione. Missione che vedrà, oltre alle imprese, la presenza di Diego Favaro, Walter Mosticone e l’architetto Antonio Sarto, in veste di accompagnatori e assistenti alla delegazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento