rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Economia

È nata ufficialmente Confindustria Veneto Est

Le assemblee degli associati di Assindustria Venetocentro e Confindustria Venezia hanno approvato all’unanimità il piano industriale e l'accordo di integrazione tra le due associazioni

Le assemblee degli associati di Assindustria Venetocentro - Imprenditori Padova Treviso e Confindustria Venezia - Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, riunite oggi al nuovo centro congressi di Fiera di Padova, hanno approvato all’unanimità il piano industriale e l'accordo di integrazione tra le due associazioni.

Dal voto degli imprenditori, ispirato da una moderna visione di sviluppo metropolitano, nasce il nuovo soggetto associativo di area vasta, denominato Confindustria Veneto Est. Per dimensioni e rilevanza, è la seconda associazione territoriale del sistema Confindustria, con 5.000 imprese associate e 270.000 addetti. Rappresenta un territorio chiave dell’economia italiana, una metropoli di fatto, con 3 milioni di abitanti, che genera 96 miliardi di Pil, 32,5 miliardi di export, il 55% del valore aggiunto manifatturiero del Veneto e il 6,8% di quello nazionale. Si dà così attuazione concreta al vertice veneto del nuovo triangolo industriale, con Milano e Bologna metropolitane, nel cuore dell’Europa.

L’Accordo di integrazione è stato sottoscritto dai presidenti, Leopoldo Destro di Assindustria Venetocentro e Vincenzo Marinese di Confindustria Venezia-Rovigo davanti alla platea di imprenditori. La governance e la struttura organizzativa di Confindustria Veneto Est saranno efficaci e pienamente operative dal 1 gennaio 2023.

La fase di avvio, dal prossimo gennaio alla data di elezione del 2024, vedrà alla guida il presidente in carica con più elevata durata residuale del mandato, Leopoldo Destro. Nel consiglio generale vi sarà il cumulo delle cariche in corso fino all’assemblea generale del 2023 e nel consiglio di presidenza fino all’assemblea del 2024.

«Confindustria Veneto Est finalmente è una realtà grazie al coraggio e alla visione degli imprenditori, questo è un fatto storico importante - ha dichiarato Destro -  La nuova associazione rappresenta un’innovazione istituzionale di grande portata, che nel pieno di transizioni epocali traccia la strada per il futuro. Un’indicazione alla quale mi auguro si ispirino non solo le associazioni confindustriali ma anche tutti i corpi intermedi e le istituzioni pubbliche e private». Per Marinese, «questa integrazione è il risultato di un percorso ponderato e articolato, che ha visto protagoniste le nostre due associazioni, e l’inizio di un nuovo progetto di sviluppo per l’area metropolitana di Venezia, Rovigo, Padova, Treviso. Da oggi questo tessuto produttivo innervato di piccole e medie imprese può contare su un sistema di rappresentanza ancor più solido e forte».

IMG-20221128-WA0011

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È nata ufficialmente Confindustria Veneto Est

VeneziaToday è in caricamento