Economia Mestre Centro

Le notti bianche in provincia "fanno il pieno", ma a Mestre non si farà nulla

Sabato serate a Noale e Sottomarina a battesimo deii saldi. I commercianti mestrini lamentano l'assenza di iniziative simili. Corradi, direttore Ascom: "La città così non diventa attrattiva"

La notte bianca a Mirano

Notti bianche, arancioni e gialle. Tra Mirano, Scorzè, Sottomarina e Noale sono state decine di migliaia le persone che sono accorse nei centri del Veneziano tra concerti, eventi e, soprattutto, esercizi commerciali aperti. Iniziative simili ci saranno anche il prossimo weekend, in concomitanza con l'avvio dei saldi. A Noale sabato sera è stata organizzata la "Notte arancione", che terrà a battesimo il periodo di ribassi, con vetrine illuminate e negozi aperti. Ma poi anche mercatini, musica, body painting e artisti di strada. A Sottomarina, invece, lo stesso giorno ci sarà la "Shop Art: saldi d'amare", serata n cui sono state organizzate sfilate di moda e lo spettacolo del comico di Zelig Francesco Damiano. Una sorta di "preview" di quanto accadrà anche il 28 luglio e il 18 agosto. A mezzanotte in viale Veneto ci sarà anche una cascata di 2mila 500 palloncini.

Iniziative che interessano la provincia, mentre a Mestre i rappresentanti degli esercenti lamentano la mancanza di uguali iniziative in città. I saldi, infatti, secondo Maurizio Franceschi, direttore di Confesercenti, costituiranno una boccata d'ossigeno, certo, ma non sufficiente. In linea con il calo dei consumi generalizzato di questi mesi. Una notte bianca, quindi, potrebbe costituire un volano. Di parere diverso l'assessore al Commercio del Comune Carla Rey, che afferma che i saldi saranno comunque un momento importante per i commercianti.


Secondo Dario Corradi, direttore di Ascom, "la città deve essere attrattiva a 360 gradi o il commercio da solo non ce la fa contro i grandi centri commerciali. Manca un accordo unitario - dice Corradi - senza contare che ormai, da quando tenere aperto di domenica è diventato possibile sempre, i centri commerciali l'hanno fatto sempre. O si cambia strategia, o il danno è fatto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le notti bianche in provincia "fanno il pieno", ma a Mestre non si farà nulla

VeneziaToday è in caricamento