Nuova società per la gestione dell'autostrada Venezia-Trieste: via libera della Regione

Si chiama Autostrade Alto Adriatico ed è interamente pubblica, gestita assieme al Friuli. Sostituirà Autovie Venete. Stanziati 6 milioni. "Importanti gli investimenti nelle infrastrutture"

Una società in house per l'autostrada A4 tra Venezia e Trieste: ok da parte della giunta regionale del Veneto al provvedimento per la costituzione della Autostrade Alto Adriatico S.p.A., che sostituirà Autovie Venete S.p.A. nella gestione del tratto autostradale, comprese diramazioni Palmanova – Udine e Portogruaro – Pordenone. Il vicepresidente della Regione Gianluca Forcolin fa presente che la nuova società verrà costituita con un capitale iniziale di 6 milioni di euro insieme al Friuli Venezia Giulia, che il 9 marzo scorso ha approvato un provvedimento analogo, e sarà quindi interamente pubblica. Una volta costituita, la società verrà iscritta quale organismo in house delle due pubbliche amministrazioni nell’elenco Anac secondo quanto previsto dalla legge.

"Gestione efficiente"

“La nuova società si colloca all’interno del quadro normativo nazionale ed europeo - sottolinea Forcolin - e nasce nella consapevolezza che le politiche infrastrutturali rappresentano uno dei settori di intervento pubblico di maggior rilevanza. Il mantenimento in mano pubblica di questa tratta autostradale quindi ha lo scopo di garantire un regolare e soddisfacente svolgimento del servizio, assicurando nel contempo una modalità di gestione efficiente e professionalmente adeguata alla complessità di questo settore”. Con il provvedimento di lunedì sono stati approvati l’atto costitutivo, lo statuto e l’accordo tra le due Regioni per l’esercizio del controllo analogo congiunto sulla nuova società. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento