Domenica, 21 Luglio 2024
Economia

Volksbank cresce e investe sul personale: previste 70 nuove assunzioni nel 2022

La banca punta sempre di più sul capitale umano e aumenta il recruiting di nuovi collaboratori nel nuovo anno

Volksbank punta a rafforzarsi in Veneto e prosegue l’attività di recruiting e di  ricambio generazionale in linea con il trend degli ultimi due anni. In programma molte nuove assunzioni che si sommano a quelle di 102 collaboratori, di cui 32 in Veneto, realizzate nell’anno appena concluso. In occasione della Giornata mondiale dell’istruzione promossa dall’Unesco, che sancisce anche l’importanza della formazione, Christian Unterkircher, responsabile Human Resources di Volksbank, commenta: «Questi dati dimostrano che la Banca cresce e investe sulla formazione  delle persone, guardando ai talenti delle giovani generazioni».

Il capitale umano rappresenta per Volksbank una risorsa di estrema importanza nonché uno dei  pilastri del Piano industriale “Sustainable 2023”. In questo modo, la Banca contribuisce a garantire  un'istruzione di qualità, inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente  per tutti, in linea con l’agenda 2030 delle Nazioni Unite. Nel corso del 2021, in Volksbank sono  arrivati 102 nuovi collaboratori. Di questi, oltre 60 sono stati assunti nella provincia di Bolzano, 5 nella provincia di Trento e 32 nelle varie province venete. Dei 102 collaboratori, circa metà sono  giovani sotto i 30 anni, ai quali la Banca offre un percorso di formazione e sviluppo personalizzato. Volksbank punta quindi ad un mix vincente di giovani collaboratori e personale con una maggiore  esperienza. 

Positive anche le prospettive di crescita per il 2022 per il quale si prevedono oltre 70 assunzioni, di  cui una ventina in Veneto, anche in previsione dell’apertura di nuove filiali. L’investimento nelle  risorse umane ha effetti positivi anche sulla comunità in cui Volksbank è presente: la Banca offre  infatti opportunità professionali di crescita non solo nei grandi centri urbani, ma anche in provincia. 

Come evidenziato nel Dossier “Brain-Drain Brain-Gain” pubblicato nel 2021 dall’Istituto di ricerca Eurac di Bolzano, “Le persone altamente qualificate e creative rendono un Paese o una regione  più competitiva e innovativa”. Spesso le aziende riscontrano difficoltà a trovare collaboratori con  qualifiche adeguate. I ricercatori hanno inoltre analizzato i fattori che cercano i talenti nel posto di  lavoro. In particolare, i primi tre criteri evidenziati sono i seguenti: “possibilità di essere creativi e  innovativi”, “flessibilità lavorativa” e “compatibilità lavoro-famiglia”. 

«Come datore di lavoro, Volksbank, in linea con i propri valori, punta con lungimiranza a supportare le persone nel proprio percorso di crescita personale e professionale - afferma Christian Unterkircher, Responsabile Human  Resources - In particolare, negli ultimi  due anni, anche in risposta alle mutate esigenze sorte nel contesto pandemico, abbiamo  accresciuto l'offerta formativa e dato maggiore spazio a modalità agili di lavoro e formazione  cercando di agevolare la conciliazione delle due sfere, lavorativa e privata, dei nostri collaboratori. Crediamo che il benessere dei collaboratori si rifletta sul loro modo di lavorare e sul loro desiderio  di crescere insieme alla Banca. Non più tardi di due mesi fa l’impegno della Banca verso la conciliazione vita-lavoro ha trovato conferma attraverso il riconoscimento del massimo livello della  certificazione Audit famigliaelavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volksbank cresce e investe sul personale: previste 70 nuove assunzioni nel 2022
VeneziaToday è in caricamento