Economia

Calano i prezzi delle case nel Veneziano: nel primo trimestre -8%

Secondo uno studio di Immobiliare.it nel Veneto i prezzi sono diminuiti del 2,7%, in linea con il dato nazionale. Per la provincia lagunare numeri negativi, Padova e Treviso invertono la tendenza

Calano del 2,7% nel primo semestre dell'anno i prezzi di vendita delle case nel Veneto. Lo afferma un'analisi dell'Ufficio studi di 'Immobiliare.it'. Una diminuzione del tutto in linea con quella registrata dal mattone su base nazionale (-2,7%), ma che non investe tutte le province della regione. Un settore - sostiene 'Immobiliare.it' - che nel suo complesso tiene, nonostante un periodo poco florido. Il numero degli immobili offerti in vendita in Veneto, tuttavia, ha registrato a sua volta una leggera decrescita, dato importante tenendo conto che la media italiana segna +9% nel semestre.

 

L'analisi ha messo in evidenza un andamento omogeneo per Belluno, Rovigo, Venezia, Verona e Vicenza, tutte interessate da una diminuzione del prezzo medio di vendita. Il record negativo spetta a Rovigo, dove il deprezzamento sfiora il 9,3%, seguita da Venezia (-8%); più contenute le riduzioni che hanno interessato Belluno (-4,7%), Verona (-2,3%) e Vicenza (-1,8%). Unici dati positivi si registrano a Treviso e Padova.

 

Treviso, ha visto crescere i prezzi del 4,1%, dai 2.680,3 euro al metro quadrato di gennaio 2012 ai 2.790,2 di giugno. A Padova i prezzi degli immobili sono saliti del 2,9%, dai 2.615,6 euro al metro quadrato di gennaio ai 2.692,4 euro di giugno. Padova è infine la provincia veneta con una presenza maggiore di case in vendita (29%), seguita da Venezia (28%), Verona (18%) e Treviso (12%). (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano i prezzi delle case nel Veneziano: nel primo trimestre -8%

VeneziaToday è in caricamento