rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Economia

Doppio riconoscimento per la sostenibilità: Volksbank affianca le imprese nella transizione green

La banca ottiene il sigillo “Leader della Sostenibilità 2022” e “IGI company 2022”. Naef: «Risultati che ci confortano sull’apprezzamento del mercato e danno ulteriore impulso all’impegno attivo di Volksbank verso una società più sostenibile»

A due mesi dalla valutazione ESG di S&P Global Ratings, Volksbank ottiene il sigillo “Leader della sostenibilità 2022”, sviluppato dal Sole 24 Ore in collaborazione con Statista, rientrando tra le 200 aziende italiane più sostenibili che hanno integrato scelte consapevoli nelle proprie pratiche aziendali nell’ambito ambientale, sociale ed economico.

Volksbank ha inoltre ottenuto il 21 giugno 2022 la label “IGI Company 2022”, assegnata da ETicaNews nell’ambito dell’Integrated Governance Index. Questo indice quantitativo misura il livello di integrazione delle pratiche di sostenibilità nelle strategie aziendali, soprattutto nell’ambito della governance, e conferma pertanto l’approccio a 360° di Volksbank nell‘intraprendere un percorso serio e virtuoso di trasformazione in ottica ESG.

La sostenibilità in Volksbank

La sostenibilità è parte integrante del piano industriale “Sustainable 2023” ed è un percorso a più fasi che riguarda plurimi ambiti operativi della Banca. La Banca ha redatto l’ESG Credit Framework, ovvero delle linee guida in materia di concessione del credito sostenibile. Volksbank si posiziona come partner finanziario al fianco delle PMI e delle aziende che operano sul territorio, con particolare attenzione alle realtà che presentano progetti con un impatto ESG positivo, in linea con i principi della Tassonomia europea e gli obiettivi dell’Agenda 2030. Quale strumento operativo per l’attuazione della strategia ESG sul credito, la Banca ha sviluppato l’ESG Evaluation Tool, uno strumento pensato per le aziende che aiuta a misurare la sostenibilità dell’azienda nel suo complesso e la sostenibilità ESG del progetto da finanziare. I gestori e gli analisti Corporate Volksbank hanno affrontato un percorso di formazione specifico, così da acquisire le giuste competenze per guidare i clienti nella compilazione e comprensione dei risultati, ed individuare così gli ambiti di miglioramento per l’azienda in ambito di sostenibilità.

Volksbank sta registrando buoni risultati anche sul fronte della tutela dell’ambiente: nel 2021 sono state risparmiate circa 2.600 tonnellate di emissioni di CO2 grazie alla fornitura di energia green. Il 100% dell’energia elettrica acquistata è prodotta da fonti rinnovabili e il 58% dei consumi energetici provengono da fonti rinnovabili. Volksbank sta intraprendendo un percorso verso l’efficientamento energetico dei propri asset, con l’obiettivo di ridurre l’emissione di gas serra.

«La sostenibilità - commenta il direttore generale Alberto Naef - è il grande driver del mondo bancario in questo decennio. Come Banca regionale, abbiamo una grande responsabilità imprenditoriale e sociale. Anche in futuro, continueremo a perseguire i nostri obiettivi sanciti nel Piano industriale Sustainable 2023 con il dinamismo ed il pragmatismo che ci contraddistinguono. Il nostro impegno sarà volto a fornire un sostegno attivo a tutte le persone e le imprese che condividono i nostri valori e che necessitano di un partner finanziario affidabile e competente per essere accompagnati nella transizione green».

“Leader della sostenibilità 2022”

Lo studio, condotto dal Sole 24 Ore in collaborazione con Statista, società specializzata nelle ricerche di mercato, è giunto quest’anno alla seconda edizione. La valutazione è stata eseguita secondo criteri di indipendenza. Sono state analizzate 1.500 aziende: di queste è stata fatta l’analisi della relativa rendicontazione di sostenibilità e del bilancio, prendendo in considerazione oltre 40 indicatori nell’ambito ambientale, sociale ed economico, come le emissioni di CO2, il consumo energetico, la diversity e le pari opportunità, le ore di formazione dei dipendenti e il tasso di innovazione dell’azienda. 

“Integrated Governance Index”

L’indice, promosso da ETicaNews, è giunto quest’anno alla settima edizione e misura la ESG Identity delle aziende in tutte le sue declinazioni, prendendo in considerazione gli obiettivi sostenibili, il funzionamento degli organi decisionali, i processi di monitoraggio, controllo e reporting. La valutazione si concentra anche sull’analisi della sostenibilità dell’azienda in chiave “relazionale”, ovvero approfondisce tutte le relazioni che un’azienda ha con i propri stakeholder e come si posiziona in chiave ESG sul mercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio riconoscimento per la sostenibilità: Volksbank affianca le imprese nella transizione green

VeneziaToday è in caricamento