Lavoratori marittimi senza i soldi della cassa integrazione

L'allarme dei consulenti del lavoro di Venezia: «Le domande presentate sono in attesa di autorizzazione». Protesta da Zaia ma gli ammortizzatori non sono di competenza regionale

Terminal Marittima Venezia, archivio

«I lavoratori del settore marittimo, nell’area metropolitana di Venezia, come in tutta Italia, dall’inizio dell’emergenza Covid-19 sono in cassa integrazione per il blocco dell’attività, ma nessuno di loro ha visto un soldo». L'allarme è dell'ordine dei consulenti del lavoro di Venezia. Sembra che le domande presentate siano in attesa di autorizzazione.

Il fondo integrativo

Si chiama Solimare il Fondo di solidarietà per i lavoratori del settore marittimo, compreso il personale amministrativo e di terra. Ad esso aderiscono tutte le imprese armatoriali con più di cinque dipendenti, e anche le imprese di trasporto marittimo e quelle che esercitano il servizio di rimorchio in concessione. I Fondi di solidarietà bilaterali assicurano la tutela, in caso di rapporto di lavoro in corso, quando l'attività si riduce o è sospesa per le stesse cause previste per la cig ordinaria o straordinaria, e assicurano prestazioni integrative.

Le domande «al palo»

Pur essendo gestione dell’Inps, «il fondo Solimare ha una propria autonomia ed è amministrato da un comitato composto da 5 rappresentanti delle associazioni datoriali, 5 delle associazioni sindacali e 1 componente del ministero del Lavoro – spiega il presidente dell'ordine dei consulenti del lavoro di Venezia, Patrizia Gobat -. Il Comitato si riunisce con cadenza trimestrale per comunicare le decisioni in merito alle domande di accesso all’assegno. Ad oggi nessuna pratica è stata autorizzata, e le richieste erano state presentate a marzo». I lavoratori marittimi di tutt’Italia aspettano. Ieri una delegazione veneziana ha protestato dal presidente del Veneto Luca Zaia, ma non è di competenza regionale la questione. «Più volte - spiegano i consulenti del lavoro - è stata evidenziata la farraginosità del sistema degli ammortizzatori sociali  – conclude Gobat -. Ci stiamo impegnando a cercare di risolvere, ma i lavoratori del comparto al momento non ha nemmeno prospettive di ripartenza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento