rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Economia

Turismo, il 2011 si chiude all'insegna di numeri record

A fine dicembre le presenze nella città lagunare dovrebbero attestarsi intorno ai 10 milioni. Una cifra doppia rispetto a sei anni fa. Soddisfatto l'assessore al Turismo Panciera

Quello che sta per finire sarà l'anno dei record per il turismo a Venezia. I numeri parlano chiaro: 10 milioni di presenze, una cifra dopia rispetto solo a sei anni fa. Secondo le previsioni la presenza media in Laguna dovrebbe attestarsi poco oltre i due giorni. "Il trend in continuo aumento conferma che la scelta di applicare l'imposta di soggiorno non ha influito in maniera negativa sulle presenze in città", commenta l'assessore comunale al Turismo Roberto Panciera.

Gli americani si confermano il primo mercato (+11,1% sul 2010), seguiti dai francesi (+6,6%) dagli inglesi (+9,6%) e dai tedeschi (+13,2%). Particolarmente significativi i dati sul cosiddetto "Bric" (Brasile +48,5%, Russia +51,7%, India +26,89%, Cina +36,5%), il mercato dei Paesi emergenti si conferma in crescita. In questa categoria le presenze superano complessivamente le 200mila unità. Per quanto riguarda la stagionalità, si registra anche quest'anno un picco massimo in luglio e uno minimo in gennaio.


Il dato medio di presenze sul territorio comunale fino a settembre compreso restituisce un +11,9%, quasi 5 milioni nella città storica (+9,5%), oltre due milioni in terraferma (+15,6%) e quasi 500mila al Lido (+21,5%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, il 2011 si chiude all'insegna di numeri record

VeneziaToday è in caricamento