menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendita Casinò, messe nero su bianco le tutele dei dipendenti

Stamattina importante protocollo firmato a tre da sindaco, direttore generale e sindacati in vista della cessione della Casa da gioco a privati

Un passo burocratico che avvicina il Casinò di Venezia alla sua cessione a privati. È stato infatti firmato stamattina a Ca’ Farsetti dal sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, dalle organizzazioni sindacali della Casa da gioco veneziana e da Vittorio Ravà, direttore generale della Casinò di Venezia Gioco spa, il protocollo di avviso comune fra le parti che definisce in modo analitico le tutele dei lavoratori per l'affidamento a un soggetto imprenditoriale privato della gestione del Casinò di Venezia. Il tutto andrà inserito nella proposta di delibera sottoposta in queste ore all'esame del Consiglio comunale.

DALLA GESTIONE PRIVATA MOLTI SOLDI AL COMUNE

Per la prima volta dall'inizio di questo processo, il sindaco, nella sua veste di rappresentante della proprietà, il direttore generale e i sindacati condividono un protocollo che prosegue il percorso iniziato con la trasformazione aziendale dello scorso anno che ha visto la nascita della nuova società CdV Gioco. Nel protocollo sono state messe nero su bianco la garanzia dei livelli occupazionali e delle prerogative dei dipendenti, anche garantendoli rispetto a scenari di più lungo periodo. L'amministrazione comunale intende infatti costruire "un'ampia prospettiva di sviluppo industriale per l’azienda e per tutto il territorio", afferma una nota di Ca' Farsetti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento