Vertenza Enel, Regione e sindacati chiedono chiarezza sui punti aziendali nel territorio

I dipendenti temono chiusure e tagli di personale. Preoccupazione condivisa dall'assessore al Lavoro Elena Donazzan, martedì al tavolo con le rappresentanze: «Incontrerò l'azienda»

La riorganizzazione di punti Enel in Veneto preoccupa dipendenti e rappresentanze sindacali che hanno incontrato martedì l'assessore al Lavoro Elena Donazzan, esternado il timore per possibili chiusure e tagli di personale e servizi. La Regione intende confrontarsi con l’azienda sulla questione già nei prossimi giorni.

Enel assente

L’azienda non ha partecipato all’incontro con le organizzazioni territoriali, motivando la propria assenza con il fatto che le tematiche di natura sindacale al centro della riunione sono oggetto di confronto nazionale, con le segreterie delle organizzazioni sindacali dei lavoratori. L’azienda si è resa disponibile a un successivo incontro di approfondimento con l’assessorato regionale al Lavoro. L'assessore Donazzan, condividendo le preoccupazioni espresse dalle rappresentanze sindacali, intende chiedere a Enel adeguata attenzione al comparto locale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento