300 trattori in festa per le vie di Mirano, prolungata la festa dell'agricoltura

Posticipata la chiusura a martedì 4 settembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Una buona notizia. La Festa dell’Agricoltura edizione numero 25, viste le avverse condizione metereologiche che hanno costretto gli organizzatori a modificare il programma, posticipa la chiusura a martedì 4 settembre per permettere di godere di tutti gli eventi previsti in calendario. Questa mattina è stato costruito un ponte ideale tra città e campagna grazie alla consueta sfilata di trattori per le strade di Mirano che ha visto la presenza di un corteo di oltre 300 trattori provenienti dalle aziende agricole della zona. Ad applaudirli e festeggiarli per le vie della città numerosi spettatori a testimonianza del fatto che i valori dell’agricoltura sono sentiti, condivisi e radicati nel territorio. Una volta arrivati in Festa trattoristi e pubblico hanno potuto assaggiare il risotto all’isolana, eccellenza veneta di Isola della Scala “ospite” gastronomico quest’anno della manifestazione.

Con la consueta sfilata dei trattori la 25a Festa dell’Agricoltura chiude il secondo fine settimana di attività, ma la novità di quest’anno è la chiusura definitiva posticipata a martedì 4 settembre per permettere lo svolgimento di tutto il programma. Il primissimo bilancio per quest’edizione al momento si può considerare buono soprattutto dal punto di vista delle novità inserite nel programma, nonostante il maltempo abbia creato più di qualche difficoltà agli organizzatori. Grande successo ha avuto la nuova disposizione della Festa che ha permesso al pubblico di godere al meglio delle diverse aree, la presenza di 3 stand gastronomici diversi e le attività per i bambini. Con una proposta quotidiana diversificata per far conoscere temi diversi legati all’agricoltura e ai suoi prodotti, le attività per i più piccoli hanno ottenuto un gran successo di pubblico facendo registrare il tutto esaurito ogni sera.

La Festa dell’Agricoltura 2018 è stata un successo di pubblico, sempre numeroso nell’area della manifestazione per visitare la zona dedicata alla fattoria degli animali, l’area shopping e gli stand gastronomici. “Una formula davvero collaudata che però riesce sempre ad inserire elementi importanti di novità come la degustazione del riso di Isola della Scala, il workshop sulla produzione del vino naturale - sostiene Fabio Livieri anima organizzativa del Gruppo Imprenditori del Miranese- che ha ottenuto e quello per gli allevatori di lunedì mattina, segno importante che la manifestazione sta crescendo anche sotto il profilo della diffusione della cultura e dell’arricchimento delle competenze.” .

Con oltre 250 volontari impegnati in questi 11 giorni di attività, Festa dell’Agricoltura racconta anche l’apprezzamento delle buone tradizioni gastronomiche del territorio e alcuni numeri lo sostanziano al meglio: circa 20.000 pasti serviti nei 10 giorni, 20 quintali di costicine, 3.000 litri di birra e 5 quintali di baccalà per una cucina veneta davvero molto amata. Ma la Festa dell’Agricoltura è anche innovazione sul fronte social, con il suo profilo Facebook che vanta quasi 2.600 like e una copertura dei post di più di 10.000 persone nei giorni di attività. “Siamo convinti -sostiene Mario Sarto Presidente del Gruppo Imprenditori del Miranese organizzatore dell’evento- che la formula della festa sia vincente per far conoscere il mondo dell’agricoltura, i suoi valori e le sue potenzialità come settore di sviluppo per l’economia dell’intero paese. Un grazie per questo successo va a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questa manifestazione.” La Festa chiude i battenti martedì con un’ultima serata dedicata alle passeggiate a cavallo, al battesimo della sella e alla poppata dei vitellini per i più piccoli."

Torna su
VeneziaToday è in caricamento