"Ab origine", la fotografia di Giuseppe La Spada negli spazi di Porto 4

Uno studio legale, nell'immaginario comune, è luogo un po' arido, dove computer, scaffali e pensieri sono "abitati" da codici normativi e carte processuali. Un luogo che nulla può avere a che fare con l'arte contemporanea e la sua capacità di suscitare emozione, provocare nuove piste di riflessione, aprire ad un cambiamento. Un incontro sorprendente, che a Marghera, in un contesto urbano dove il paesaggio lagunare ha lasciato il posto ad una delle più grandi e controverse aree produttive del Veneto, crea connessioni nuove tra temi e luoghi, tra arte e lavoro, tra business e valori.

Giuseppe La Spada, fra gli artisti digitali più importanti nella scena contemporanea, è protagonista di Ab Origine, una mostra retrospettiva dedicata alla sua ricerca sull'acqua, proposta dal 10 febbraio al 15 aprile 2016 negli spazi di Porto4 - Cultura legale d'impresa.

Capace di spingere la sua ricerca fino ai linguaggi più avanguardistici dell'arte digitale, La Spada chiama in causa la potenza atavica dell'arte per suggerire riflessioni e provocazioni sulla natura, la sostenibilità e il valore della risorsa-acqua, limitata e non infinita: un invito all'azione che si esprime attraverso la fotografia, l'arte multimediale, ma anche la ricerca sonora. La sua proposta non è solo "esperienza contemplativa", ma una via per suscitare un cambiamento. «Il mio - spiega La Spada - è un viaggio verticale dentro lo spirituale e l'assoluta sensazione di equilibrio e di silenzio, un viaggio che indaga la misteriosa relazione tra noi e gli elementi di cui siamo fatti, da cui veniamo».

Mercoledì 10 febbraio alle 18.30 la vernice su invito con l'artista, accompagnata da una degustazione di pregiati vini. Ma il progetto, curato da Carola Minincleri, Farmacia Zoo:E'/Donthink - Esperienze culturali per l'Impresa, si spinge un po' più in là: all'esposizione si affianca una masterclass a tema "Arte, spiritualità e sostenibilità" (ore 17.00), mentre il giorno dopo è in programma un workshop sulla microanimazione dedicato ai visual designer: due occasioni per creare comunità, per costruire con l'artista percorsi di senso che coinvolgano giovani creativi e chi, in modo diverso, si occupa di arte e sostenibilità.

L'allestimento propone un percorso di grande suggestione, con straordinarie immagini subacquee che attraversano gli spazi fisici dello studio e accompagnano ad immergersi nella dimensione liquida, dentro grandi fotografie dominate dalla bellezza armonica e potente della natura. Una selezione dei progetti Afleur, Avision, Silentium, tre percorsi diversi accomunati dal confronto con la natura, che conducono la ricerca ad esiti inattesi ed esaltando l'acqua come elemento originario, essenziale, primitivo, "momento di sospensione fra dualismi ancestrali, luce e tenebre, visibile e invisibile, nello scorrere dell'eterno movimento che è la vita".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • Visite guidate in diretta streaming alla Querini Stampalia

    • dal 25 febbraio al 25 marzo 2021
    • Querini Stampalia (in streaming)

I più visti

  • "Questa mostra potrebbe essere rimandata" a Venezia

    • Gratis
    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • Visioni Altre
  • Il ghetto di Venezia e i luoghi di Tintoretto

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Venezia
  • Storie di Carta: arrivano nuovi spettacoli per bambini sulla piattaforma Backstage

    • Gratis
    • dal 5 febbraio al 9 aprile 2021
    • Backstage (piattaforma TSV)
  • Donne di Venezia tra vizi e virtù

    • 6 marzo 2021
    • Presso la statua di Carlo Goldoni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento