rotate-mobile
Eventi

Tra introspezione, creatività e memoria proseguono gli appuntamenti letterari di "Ad alta voce"

Gli ospiti del ciclo di incontri di maggio saranno Bimba Landmann, Daniela Rossi, Matteo Righetto e Giulia Depentor

Momenti introspettivi e creativi, ritorni ai boschi dolomitici e gite nella memoria dei cimiteri: così si preannuncia il mese di maggio per “Ad alta voce – racconti di parole e di chi le ha scritte”, la rassegna di presentazioni organizzata da Mondadori Bookstore Mestre e Centro Culturale Candiani, in collaborazione con Voci di Carta. Le presentazioni pomeridiane si tengono nella sala seminariale al primo piano del centro; la "Colazione con l’autrice", invece, nell’atrio al piano terra.

Il programma

Si comincia eccezionalmente lunedì 6 maggio alle 18.30 con Piccoli pensieri blu di Bimba Landmann (Storiedichi Edizioni, 2023). L’albo dell’autrice e illustratrice milanese raccoglie 32 pensieri accompagnati da illustrazioni tutte blu e diventa un invito a riflettere sulle fasi della vita: il sogno e le ambizioni, la necessità di mettere radici e tagliare legami, la voglia di leggerezza e di volare apprezzando la propria essenza. Alla presentazione del libro, edito dalla giovane e intraprendente casa editrice mestrina, seguirà anche un momento creativo guidato dall’autrice stessa e a cui potranno partecipare gratuitamente tutte le persone presenti.

Si prosegue venerdì 17 maggio con Eugenio Carbone. Un genio tra ago e pennello di Daniela Rossi (Cleup, 2023). Si tratta della biografia romanzata di Eugenio Carbone, modellista, figurinista, sarto d'eccellenza e apprezzato pittore. L’artista originario di Mendicino, lavorò tra gli altri per le Sorelle Fontana e Renato Balestra, atelier che hanno fatto la storia dell'alta moda italiana. L’autrice, in dialogo con Jenny Ravagnan, racconterà un’intrigante storia personale che si mescola agli eventi storici collettivi del Novecento.

La settimana successiva, venerdì 24 maggio alle 18.30, sarà il turno di Matteo Righetto e del suo nuovissimo romanzo Il sentiero selvatico (Feltrinelli, 2024). Il libro celebra la potente connessione tra piante, animali, donne e uomini, raccontando la genesi del personaggio di Tina Thaler, che l’autore padovano aveva già inserito nel precedente romanzo La stanza delle mele (Feltrinelli, 2022). Da un paesino ai piedi delle Dolomiti nel 1913 ai boschi del monte Pore, Tina diventa una leggenda, la guardiana della natura dolomitica, uno spirito antico che, proprio come gli animali selvatici, si lascia vedere solo se è lei a deciderlo.

Il mese si conclude sabato 25 maggio con un nuovo appuntamento di "Colazione con l’autrice": sarà ospite Giulia Depentor e il suo Immemòriam. I cimiteri e le storie che li abitano (Feltrinelli, 2023). L’autrice originaria di San Donà di Piave ha creato una sorta di atlante dei cimiteri, collezionando aneddoti, curiosità e storie dimenticate, dalle tombe più famose a quelle ormai abbandonate. Si tratta di un libro tutt’altro che triste e lugubre, anzi ricco di suggestioni affascinanti che permettono di riflettere sul rapporto tra vita e morte, e forse renderlo più sereno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra introspezione, creatività e memoria proseguono gli appuntamenti letterari di "Ad alta voce"

VeneziaToday è in caricamento