menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riprendono i servizi bibliotecari alla Fondazione Giorgio Cini

L'accesso al momento sarà consentito esclusivamente su prenotazione

Una ripresa graduale, inizialmente a orari ridotti. Le Biblioteche della Fondazione Giorgio Cini riapriranno al pubblico lunedì 29 giugno 2020 con nuove modalità di fruizione per garantire il rispetto delle misure anticontagio. In questa prima fase, lo sforzo della Fondazione è stato principalmente indirizzato a garantire un utilizzo sicuro degli spazi e dei servizi. L'accesso sarà, pertanto, consentito esclusivamente su prenotazione. Le richieste di consultazione potranno essere inoltrate attraverso l’OPAC del Polo SBN di Venezia, a partire da una settimana prima del giorno prescelto.  I servizi bibliotecari sull'Isola saranno fruibili con i seguenti orari: dalle 10 alle 16 dal lunedì al venerdì (per maggiori informazioni consultare www.cini.it/biblioteche oppure scrivere a biblioteca@cini.it).

Dal 29 giugno, gli utenti potranno accedere (previa prenotazione obbligatoria) ai servizi delle biblioteche dell’Isola per la consultazione di un massimo di 10 libri.  All’ingresso, che richiede l'utilizzo obbligatorio della mascherina (la Fondazione Giorgio Cini non fornirà dispositivi di protezione individuale), gli utenti dovranno sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea mediante termo scanner e alla disinfezione delle mani. In questo contesto ancora emergenziale riprenderanno anche i servizi di reference e di document delivery.

Le biblioteche della Fondazione Giorgio Cini dispongono di oltre 300.000 volumi e rappresentano uno straordinario strumento di studio e di ricerca nei campi della storia, storia dell’arte, lettere, musica, teatro, orientalistica. Le raccolte custodite nell’Isola di San Giorgio Maggiore sono altamente specializzate e tradizionalmente legate alle attività degli Istituti e dei Centri in cui si articola l’attività scientifica della Fondazione. La dotazione bibliotecaria della Fondazione Cini annovera nuclei sulla storia di Venezia, sulla letteratura, sulla musica, il teatro e il melodramma, sui rapporti tra Venezia e l’Oriente e tra Venezia e l’Europa. Il nucleo più signi?cativo è, tuttavia, quello dedicato alla storia dell’arte, che comprende oltre 150.000 volumi e raccolte di pubblicazioni periodiche con circa 800 testate, di cui più di 200 correnti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento